Venerdì, 14 Maggio 2021
Sport

Bologna-Fiorentina 3-3. Non basta la tripletta di Palacio

Bellissima partita dei rossoblù, ma nonostante i tre gol gli uomini di Mihajlovic non riescono a portare a casa la vittoria salvezza

Foto sito ufficiale Bologna FC

Fuochi d'artificio al Dall'Ara, con Bologna e Fiorentina che senza esclusione di colpi regalano un pirotecnico 3-3. Ad entrambe le squadre serviva la vittoria per mettere in banca il discorso salvezza, ma entrambe si sono scontrate con un avversario poco incline a regalare terreno e punti. Da sottolineare le prestazioni incredibili di Palacio, autore di una tripletta - non segnava da settembre - e soprattutto di Vignato - il migliore in campo - che fornisce tre assist di rara bellezza. 

Bologna-Fiorentina, il racconto della partita

Partita da subito condizionata dal forte vento che soffia sul Dall’Ara. Non chiarissimo, poi, il modulo utilizzato da Mihajlovic: con Tomiyasu bloccato sulla destra e De Silvestri, invece, con licenza di attaccare sulla fascia opposta, l’undici del tecnico rossoblù assomiglia più ad un 3-4-2-1 molto offensivo, con Soriano in coppia con Svanberg e Vignato e Barrow ad agire nei mezzi spazi alle spalle di Palacio. 

Bologna-Fiorentina, le pagelle dei rossoblù

Nei primi minuti la partita ha ritmi molto intensi ma le difese fanno bene il proprio dovere da una parte e dall’altra. La prima conclusione della gara è di Soriano, che sfrutta una buona ripartenza dei suoi. Al 15’ si fa vedere in zona d’attacco la Fiorentina, ma la palla di Ribery non trova compagni al centro dell’area. Al 20’ il primo turning point della partita: il tiro di Pulgar trova il braccio in area di Soumaoro che in maniera un po’ goffa non riesce a ritirarlo in tempo. Dal dischetto Vlahovic non sbaglia ed è 0-1 per la Fiorentina. Al 25’ episodio dubbio nell’area dei viola: Orsolini sfrutta lo spazio creato da Palacio e attacca un pallone in profondità. L’esterno tocca il pallone e poi viene colpito da Dragowski in uscita, ma l’arbitro lascia correre. Il Bologna prova a rendersi pericoloso e riesce a colpire alla mezz’ora: bellissima azione personale di Vignato che dopo un uno scambio con Svanberg serve un filtrante fantascientifico al centro dell’area, Palacio raccoglie, ringrazia e insacca con il destro. È 1 a 1. Dopo due minuti Vignato imbuca un’altra palla che vede solo lui, stavolta per Barrow, ma Dragowski in uscita nega la gioia all’attaccante gambiano. Il Bologna è in fiducia e prova a concretizzare le buone trame di gioco con una combinazione a tre Orsolini-Barrow-Soriano, ma il trequartista non riesce a raggiungere la palla aerea servita da Barrow. Occasione fiorentina al 44’: Bonaventura raccoglie una palla a mezza altezza in uscita dall’area del Bologna ma il suo destro scheggia la traversa ed esce sopra alla porta di Skorupski. 

Il secondo tempo si riapre sui ritmi alti del primo. Dopo cinque minuti di gioco altro episodio dubbio in area della Fiorentina: Venuti trattiene Vignato lanciato in corsa, l’ex Chievo va giù ma anche in questo caso l’arbitro Dionisi decide di non punire l’intervento. Fase un po’ confusionaria della partita: gli ospiti si affidano alle ripartenze di Vlahovic e Ribery, mentre il Bologna prova a intessere ma con qualche imprecisione di troppo. La Fiorentina prova a colpire direttamente da corner con Pulgar e sul rovesciamento di fronte De Silvestri non arriva sul cross di Palacio. Ma proprio nel momento di maggior dominio del campo da parte del Bologna, i viola tornano in vantaggio con Bonaventura, che si inserisce alle spalle di Svanberg e in spaccata raccoglie il cross di Venuti, portando il parziale sull’1 a 2. Il Bologna però non si arrende e dopo cinque minuti trova il pari ancora sull’asse Vignato-Palacio: il numero 55 guarda in area e serve El Trenza, che con un colpo di testa sul secondo palo buca Dragowski e firma il 2-2 e la doppietta personale. Incredibilmente, dopo appena due minuti la Fiorentina torna in vantaggio: su calcio d’angolo si scontrano Soumaoro e Skorupski e Vlahovic, da solo, ringrazia e sigla il 2-3.

Mihajlovic prova nel suo stile a pareggiare i conti e sfodera un ultra offensivo 3-4-3, schierando contemporaneamente Orsolini, Skol Olsen, Barrow, Vignato e Palacio. Nel finale di gara saltano gli schemi: il Bologna attacca a testa bassa e la Fiorentina difende all’interno della propria area di rigore. Gli sforzi dei rossoblù vengono premiati all’84’: ancora Palacio, che firma la tripletta, che sfrutta l’ennesima palla luminescente di Vignato, al terzo assist del suo pomeriggio. L’ultima occasione della gara è per la Fiorentina con il solito Vlahovic ma il 9, ostacolato da Danilo, spara fuori.

Bologna-Fiorentina, il tabellino di gara

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (76’ Skov Olsen), Danilo, Souamoro, De Silvestri; Soriano, Svanberg; Orsolini, Vignato (90’ Juwara), Barrow; Palacio.
A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Mbaye, Amey, Antov, Faragò, Poli, Baldursson, Urbanski, Rabbi.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Amrabat, Pulgar, Bonaventura (83’ Castrovilli), Biraghi (68’ Igor); Vlahovic, Ribery (77’ Kouamé).
A disposizione: Terraciano, Rosati, Malcuit, Quarta, Olivera, Barreca, Eysseric, Montiel, Callejon. 
Allenatore: Beppe Iachini.

Ammoniti: Soumaoro 20’ (B), Svanberg 47’ (B), Milenkovic 75’ (F), Igor 79’ (F). 
Reti: Vlahovic 22’ (F), Palacio 31’ (B), Bonaventura 64’ (F), Palacio 71’ (B), Vlahovic 74’ (F), Palacio 84' (B).
Arbitro: sig. Federico Dionisi della sezione de L’Aquila.

Foto sito ufficiale Bologna FC

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna-Fiorentina 3-3. Non basta la tripletta di Palacio

BolognaToday è in caricamento