rotate-mobile
Sport

Bologna in Serie A, dall'inferno al paradiso: cavalcata tra tante sofferenze

La stagione dei rossoblu è stata travagliata sotto tutti i punti di vista. Il quarto posto in campionato è stato lo specchio delle tante difficoltà affrontate. La vittoria contro il Pescara, però, ha significato il coronamento di una cavalcata estenuante

Il Bologna dopo un anno di purgatorio torna nel paradiso della Serie A. Decisivo il risultato di questa sera contro il Pescara nella finale di playoff di Serie B. Delio Rossi e i suoi ragazzi, così, portano a casa un risultato accolto con gioia da tutto il popolo rossoblu. Il tutto al termine di un'annata a dir poco travagliata. 

CAMBIO DI PROPRIETA' - La stagione incomincia ufficialmente con l'allenatore Diego Lopez e immediatamente arriva una brutta notizia: nel secondo turno di Coppa Italia, il Bologna viene subito eliminato in casa dall'Aquila per due reti a uno. La prima parte del campionato è condizionata soprattutto dalle vicende societarie: dopo un interessamento da parte di una cordata americana composta da Joe Tacopina, ex-vicepresidente della Roma, e Joey Saputo, presidente della squadra canadese Impact de Montréal, il 15 ottobre diventano proprietari del club felsineo. 

SALI E SCENDI - Le prestazioni del Bologna nella serie cadetta vanno in crescendo di partita in partita. Nelle prime quattro giornate, la squadra di Lopez mette a segno racimola solo 4 punti, ma dalla gara contro la Ternana i rossoblu iniziano una serie di risultati positivi che li proietta tra le prime posizioni della classifica. I risultati utili di fila saranno sette, che portano il Bologna a contendersi già da novembre la vittoria al titolo. 

Finale Bologna-Pescara le immagini

DALL'ARA TABU' - La striscia di imbattibilità si conclude contro il Livorno, dove i rossoblu perdono in trasferta negli ultimi minuti. Da questa partita ha inizio una fase calante della squadra, che per otto partite vedrà la vittoria solo una volta, contro il Bari. Il Bologna al Dall'Ara vince poco e pareggia troppe vole. Il Carpi vola, il Frosinone pure

ECCO ROSSI E LA PROMOZIONE - Al Matusa, il 2 maggio, il Bologna perde contro il Frosinone e vede così sfumare la possibilità della promozione diretta in Serie A. Diego Lopez non convince e viene esonerato. Al suo posto arriva Delio Rossi. Nei play off il cammino è tortuoso. Nel primo turno, a fatica, Cacia e compagni eliminano l'Avellino. In finale, contro il Pescara la sfida è dura. Al Dall'Ara, però, il Bologna ha la meglio: è di nuovo Serie A. 

Bologna in serie A: la festa in Piazza Maggiore

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna in Serie A, dall'inferno al paradiso: cavalcata tra tante sofferenze

BolognaToday è in caricamento