menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bologna-Udinese: possibili formazioni

E’ sos assenze per i rosso blu-ma De Leo e Poli avvertono “nessun alibi”

Il 22 febbraio alle 15 il Dall’Ara si ripopola per la serie A. Contro i padroni di casa di Sinisa Mihajlovic ci sarà la formazione dell’Udinese di Gotti. Dopo la brusca frenata della scorsa partita contro il Genoa, il Bologna ora deve rimettere il piede sull’acceleratore ma potrebbe essere ostacolato dalle assenze. Nessuno degli infortunati (Sansone, Santander, Soriano, Medel, Svanberg, Krejci  Dijks) si è ripreso, e due giocatori (Denswil e Schouten) devono scontare una giornata di squalifica. Ma come ha detto il capitano Poli, riprendendo l’assistente tecnico del Bologna Emilio De Leo “nessun alibi”, anzi questa potrebbe essere anche un’occasione per testare le nuove leve. L’Udinese d’altro canto giocherà per risalire la classifica che la vede in 15esima posizione e per riscattarsi visto che non vince da cinque partite.

“L’Udinese-ha detto in conferenza stampa De Leo- giocherà con la solita determinazione, è una squadra molto fisica abile nelle seconde palle e nelle ripartenze. Il mister ha sottolineato come ci voglia carattere e cuore. Abbiamo la possibilità che un momento di difficoltà divenga un’opportunità senza badare all’aspetto delle assenze. Tutti dovranno dare qualcosa in più. Skov Olsen? E’ un possibilità, ma c’è anche Corbo o Barrow. Abbiamo diverse alternative”. Sull’attaccante danese, De Leo afferma che “dai giocatori di maggiore qualità si attende una crescita subito, subentrare ad un giocatore come Orsolini per un giovanissimo non è facilissimo. Ma sta lavorando bene, integrandosi con il gruppo e a breve dimostrerà il suo talento. Ritornando alla partita possiamo fare comunque la nostra prestazione. Saranno più fisici del Genoa, il sistema di gioco è lo stesso, giocano con 3-5-2, sono bravi a compattarsi e ripartire. Hanno delle grandi doti, sappiamo quello che ci aspetta. Dominguez? E’ un giocatore completo sia come mediano bravo nella regia ma anche a giocare in verticale come tre quartista. Ha bisogno di un certo periodo di tempo per comprendere le dinamiche del calcio italiano”.

Sulla stessa Linea il capitano Poli che afferma che “Salita, difficoltà e ed emergenza sono vocaboli che non sono sul nostro dizionario. Per noi non esistono. Sappiamo che è una partita importante per ottenere tre punti per la classifica. Le assenze le hanno tutti. Infortuni e assenze fanno parte del calcio. Non ci creiamo alibi. I ragazzi che sono con noi hanno voglia di crescere e se domani qualcuno dovrà entrare sarà pronto. L’udinese non va sottovalutata, ha grande individualità. Chiunque entri, penso possa dare un contributo importante “.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Mbaye; Poli, Dominguez; Orsolini, Skov Olsen, Barrow; Palacio.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Okaka, Nestorovski. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento