Calcio

Bologna di giustezza: è 1-0 contro l'Hellas Verona

Ai rossoblù basta la rete di Svanberg per aggiudicarsi la vittoria

Foto profilo Twitter Bologna FC

Un Bologna essenziale conquista altri tre punti al Dall’Ara: stavolta la vittima è l’Hellas Verona e ai rossoblù è bastato un gol di Svanberg per batterla. La squadra di Mihajlovic ha creato per tutta la gara, andando vicino al gol almeno in tre occasioni. Oltre alla vittoria, però, la buona notizia è il numero zero alla casella dei gol subiti: la difesa, guidata ancora una volta da un monumentale Medel, non ha praticamente mai subito nitide occasioni da gol. Infine una nota di colore: dopo mesi di assenza dal campo si è rivisto sul prato del Dall’Ara Federico Santander, che nei minuti di recupero ha preso il posto di un esausto Arnautovic.

Bologna-Hellas, le pagelle dei rossoblù

Bologna Hellas, il racconto della partita

La gara inizia subito con i ritmi molto alti e subito l’Hellas prova ad affacciarsi dalle parti di Skorupksi, ma l’azione dei veneti si infrange sul muro della difesa rossoblù. È dalla parte sinistra del campo che il Verona prova a colpire, affidandosi spesso alle iniziative di Lazovic e del nuovo acquisto Caprari. Il Bologna, di contro, prova subito a verticalizzare per la testa di Arnautovic, ma nei primi minuti della partita la difesa ospite copre bene. Buona imbucata per Simeone al 9’ ma altrettanto buono è il recupero di Medel, che salva in allungo. Ancora Verona al minuto 11 con Tameze, ma il tiro del centrocampista è deviato e non impensierisce Skorupski. Un po’ di imprecisione per i padroni di casa, che si dimostrano spesso imprecisi negli ultimi 20 metri di campo. La prima vera occasione della gara arriva al 20’: dopo un’azione manovrata il Bologna arriva al tiro con Svanberg, ma il destro del numero 32 finisce di poco a lato. Potenziale occasione per l’Hellas, ma fortunatamente il cross di Faraoni non raggiunge la testa di Barak. Occasionissima Bologna al 30’: triangolazione Soriano-Arnautovic-Soriano, ma il tiro del capitano rossoblù finisce di pochi centimetri fuori. Altra occasione per i rossoblù costruita ancora da Arnautovic e Soriano: stavolta però alla conclusione ci va Barrow e Montipò è bravo a deviare in angolo. Al minuto 44 torna a farsi avanti il Verona: Simeone intercetta un cross al bacio di Faraoni ma il colpo di testa è impreciso e la palla finisce fuori. I ritmi scemano nei minuti finali e il primo tempo si chiude sul punteggio di 0-0. 

Bologna-Verona vietata ai tifosi veneti

La seconda frazione di gioco si apre con il Bologna in attacco: la prima potenziale occasione passa dai piedi di Orsolini, ma il tiro del classe ’97 viene prima deviato e poi bloccato da Montipò. Potenziale occasione anche per l’Hellas al minuto 56: Simeone vince un contrasto con Bonifazi e punta Skorupski, il portiere polacco però è bravissimo a catturare la palla dai piedi del Cholito e a salvare il risultato. Ci riprova il Bologna con Arnautovic, ma l’austriaco manca il controllo e lascia sfilare il pallone. Occasione super ancora per il Bologna: sugli sviluppi di un corner al minuto 62 Barrow si ritrova la palla tra i piedi, ma il gambiano spara alto a pochi metri dalla linea di porta. Manca un guizzo per arrivare alla rete e così Mihajlovic inserisce Sansone e Skov Olsen per dare un po’ di inventiva al reparto avanzato. L’occasione arriva poco dopo, ma è Svanberg a calciare verso la porta di Montipò, senza però impensierire il portiere dei gialloblù. Proprio nel momento di minor ritmo della gara, arriva la rete che sblocca la partita: è il Bologna a portarsi sull’1 a 0 grazie alla conclusione dal limite dell’area di Svanberg, che supera Montipò al terzo tentativo della sua partita. I rossoblù sono on fire e provano a raddoppiare, ma il colpo di testa di Skov Olsen finisce fuori. Ancora i padroni di casa per provare a chiudere il match: palla vagante all’interno dell’area sugli sviluppi di un corner, Arnautovic calcia potente ma decisamente troppo alto. Ci prova anche Sansone dopo una transizione in solitaria e stavolta è Montipò a negare la rete al Bologna. Dopo un po’ di nervosismo finale, che vede coinvolti Faraoni e Dominguez, Pezzuto fischia tre volte e il Bologna si aggiudica altri tre punti. 

Bologna-Hellas Verona, il tabellino

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Medel, Bonifazi, Hickey; Dominguez, Svanberg; Orsolini (68’ Sansone), Soriano, Barrow (68’ Skov Olsen); Arnautovic (90’+3 Santander).
A disposizione: Bardi, Theate, Mbaye, Soumaoro, Amey, Dijks, Binks, Vignato, van Hooijdonk.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz (46’ Magnani), Gunter, Casale (75’ Ceccherini), Faraoni, Tameze (61’ Hongla), Ilic (84’ Lasagna), Lazovic; Caprari (75’ Cancellieri), Barak; Simeone.
A disposizione: Pandur, Berardi, Cetin, Ragusa, Bessa, Kalinic.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.

Arbitro: sig. Pezzuto della sez. di Lecce.
Assistenti: Baccini, Bercigli.
IV: Cosso.
VAR: Nasca.
AVAR: Preti.

Reti: Svanberg 78’ (B).
Ammonizioni: Barak 49’ (H), Ceccherini 84’ (H), all. Di Francesco 90’+5 (H), Dominguez 90’+7 (B), Faraoni 90’+7 (H).

Foto profilo Twitter Bologna FC 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna di giustezza: è 1-0 contro l'Hellas Verona

BolognaToday è in caricamento