rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Bologna-Udinese: pre gara e probabili formazioni

Orsolini dall’inizio, davanti tocca a Sansone. In 24.000 al Dall’Ara per spingere i rossoblù domenica alle 12.30

Archiviata la pausa dovuta agli impegni delle nazionali, il Bologna tornerà finalmente in campo domenica 2 aprile per disputare la ventottesima giornata del campionato di Serie A. All’ora dei tortellini, la band diretta da Thiago Motta ospiterà l’ostica Udinese, compagine in grande salute e sulle ali dell’entusiasmo dopo aver conquistato ben 8 punti nelle ultime 4 partite disputate.

Probabili formazioni

Bologna

Con Arnautovic e Cambiaso fermi ai box, Dominguez non al meglio e con Lucumi e Barrow rientrati affaticati dopo i lunghi viaggi intercontinentali, per superare lo scoglio friulano i rossoblù si schiereranno con uno “starting eleven” praticamente obbligato. Davanti a Skorupski, infatti, spazio alla coppia formata da Sosa (in pole position proprio sullo stesso Lucumi) e Soumaoro, con Lykogiannis e l’austriaco Posch sulle corsie laterali. In cabina di regia agirà il solito Schouten scortato da Moro, mentre sulla trequarti libertà di ricamare all’imprevedibile trio composto da Soriano, Ferguson e dal rientrante Orsolini. In attacco, infine, potrebbe tornare il redivivo Sansone, autore di una rete nel match d’andata e smanioso di replicare la bella prova della Dacia Arena.

Udinese

Tuttavia, se Atene piange, Sparta non ride, perché anche sul versante bianconero lo squalificato Sottil (sostituito per l’occasione dal vice Cristaldi) dovrà fare i conti con una lunga lista di indisponibili (Becao, Perez e Wallace su tutti) e si affiderà ancora una volta al suo consolidato 3-5-2, ormai marchio di fabbrica del tecnico di origine piemontese. A protezione del portiere Silvestri, quindi, difesa a tre con Ehizibue, Bijol e Masina. Poi Ebosele, Lovric, Arslan, Pereyra e Udogie a coprire l’intera zona mediana, con il duo offensivo formato dal pericolosissimo Beto e dallo sgusciante Success.

Le parole di Motta nella conferenza pre gara  

A 200 giorni esatti dal suo insediamento a Bologna, il tecnico ha esordito in sala stampa tracciando un bilancio generale della sua avventura sotto le Due Torri prima di addentrarsi nello specifico del prossimo turno: "È stato un periodo molto intenso, con momenti belli e altri meno, ma qui sto bene e per parlare di futuro ci sarà tempo. Il mio obiettivo è continuare a crescere quotidianamente, perché questa è la mia filosofia", ha chiarito subito il mister, per poi virare su questioni più strettamente legate al duello di domenica, anche se la formazione resta top secret: "I ragazzi che sono rimasti a Casteldebole si sono allenati benissimo, ma non significa che avranno una maglia da titolare garantita. Sansone dal primo minuto? Perché no, sta lavorando al meglio e resta una grande opzione per noi grazie alle sue caratteristiche e alla sua straordinaria disponibilità".

Dall’altra parte del campo ci sarà una formazione azzoppata da squalifiche e infortuni, ma che scenderà in Emilia per strappare un risultato positivo: "Affronteremo una squadra molto fisica e che attacca con tanti uomini. Conosciamo la loro pericolosità sulle seconde palle e sarà compito nostro cercare di indirizzare la partita sui binari a noi più congeniali".

Pubblico da big match

Ovviamente il Bologna non sarà solo in questa battaglia contro l’Udinese, ma potrà contare sul calore di circa 24.000 supporters: giocarsi in casa uno scontro diretto per continuare a sognare l’Europa, infatti, ha ulteriormente scaldato la tifoseria felsinea, che al botteghino ha risposto ancora una volta in maniera compatta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna-Udinese: pre gara e probabili formazioni

BolognaToday è in caricamento