rotate-mobile
Calcio

Verso Bologna-Juventus, Motta: “Vogliamo il terzo posto”

Ultima sfida interna per i rossoblù, che in un Dall’Ara sold out avranno l’occasione di battere la Vecchia Signora e chiudere così la stagione al terzo posto. Al di là del risultato, al triplice fischio, è prevista una coreografia con giochi di luce per salutare la squadra

Poco più di 48 ore al fischio d’inizio del posticipo della 37a giornata di campionato, quando al Dall’Ara scenderà in campo una delle rivali storiche del Bologna per uno spareggio che potrebbe addirittura valere la terza piazza finale di questa Serie A 2023-2024. Una vittoria felsinea, infatti, consentirebbe alla band diretta da Thiago Motta di mettere la freccia nei confronti della Vecchia Signora, piazzandosi così definitivamente sul podio con un turno d’anticipo rispetto alla chiusura ufficiale delle ostilità.

Il mantra non cambia

Nonostante una pazzesca qualificazione Champions già chiusa in cassaforte a doppia mandata, nel consueto appuntamento dell’antivigilia Thiago Motta ha voluto tenere alta la tensione, perché per la tifoseria emiliana questa partita vale sempre moltissimo. “Abbiamo già fatto qualcosa di storico, ma abbiamo l’occasione di finire alla grandissima la stagione e vogliamo giocarcela come sempre, dando il massimo per regalare un’altra gioia alla nostra gente”, ha rivelato il mister, prima di ripercorrere brevemente questa grande cavalcata. “È stato tutto fantastico, dall’inizio alla fine: impossibile scegliere il momento migliore dell’anno, perché sono stati tanti e tutti veramente bellissimi. Forse abbiamo iniziato a parlare di Champions dopo Roma, quando ci siamo ritrovati insieme nello spogliatoio e i ragazzi hanno detto qualcosa di molto particolare che non rivelerò...”.  

Dispiaciuto per Zirkzee

Inevitabile, poi, una girandola sui singoli, a partire dal centravanti olandese, che purtroppo non prenderà parte a Germania 2024 per decisione del CT Koeman. “Mi spiace per lui, ma il calcio è questo. Il commissario tecnico ha fatto le proprie scelte e queste vanno rispettate. Con noi, però, potrebbe rientrare già per la partita di Genova: vedremo le sue condizioni giorno dopo giorno”. Dolce, invece, la notizia del rientro in squadra di Soumaoro, di nuovo disponibile dopo un lunghissimo stop durato oltre un anno. “Adama è in gruppo e sarà convocato per la prossima gara: non sarà chiaramente in grado di giocare tutta la partita, ma vedremo se ci sarà la possibilità di tornare in campo anche solo per qualche minuto”.

Montero in panchina per i bianconeri

Ovviamente, si è parlato anche un po’ del match che attenderà il Bologna lunedì sera, con la Juve che arriverà nel capoluogo emiliano da vincitrice della Coppa Italia, ma senza l’esonerato Allegri: “Sappiamo che la Juventus è una squadra di primo livello del nostro calcio, reduce da un grande successo contro l’Atalanta e che con Montero in panchina avrà certamente gli stimoli giusti. Lo conosco da parecchio tempo e so che diventerà un grande allenatore. Ad Allegri, invece, non posso che fare un grande augurio per il futuro, perché il destino di noi allenatori a volte è così ed è capitato anche a me”

Spettacolo a fine gara

Indipendentemente dal risultato finale e dalla decisione che prenderà Thiago Motta (“Il mio futuro? Nei prossimi giorni incontrerò il presidente e poi saprete tutto, non ho ancora deciso niente”), al triplice fischio comincerà il party rossoblù, con la società che ha progettato una serie di coreografie con pirotecnici giochi di luce per salutare la squadra nell’ultima fatica interna del campionato. La parata con il pullman scoperto, invece, è prevista per mercoledì 22 maggio, con partenza dallo stadio alle ore 19.30 e successivo arrivo in Piazza Maggiore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Bologna-Juventus, Motta: “Vogliamo il terzo posto”

BolognaToday è in caricamento