rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Calcio

Eccellenza, pari spettacolare tra Sanpaimola e Progresso

Il match andato in scena allo stadio Buscaroli termina 2-2

SANPAIMOLA-PROGRESSO 2-2

SANPAIMOLA: Lofiego, Mazza, Cerasuolo, Scala (88’ Breuil), Succi, Landini, El Bouhali (78’ Turrini), M.Alessandrini (55’ Carbone), Bonavita, Derjai, S.Alessandrini. All.: Orecchia.

PROGRESSO: Tartaruga, Montovani, Ghebreselassie, Cocchi, Hasanaj, Busi, Rossi (76’ Grandini), Sansò, Baietti (46’ Carrer), Selleri (88’ Palmese), Laguzzi (52’ Matta). All.: Regno.

ARBITRO: Rossi di Forlì.

RETI: 60’ Deriaj (S); 73’ Carrer rig. (P); 86’ Hasanaj rig. (P); 92’ Carbone (S).

Nel primo tempo è il Progresso a mantenere il pallino del gioco, seppur senza riuscire ad incidere nel punteggio, nonostante la punizione alta di Derjai, al 3’. Quindi è il bomber ospite Baietti a tentare la via del gol in un paio di occasioni, ma al 7’ trova l’opposizione di Mazza e Lofiego, quindi all’11 calcia a lato sulla destra del portiere locale. Ci provano il talentuoso Selleri su punizione al 14’ e, dall’altra parte, S.Alessandrini ma entrambi non segnano. Attorno alla mezz'ora, un paio di situazioni pericolose, con S.Alessandrini che cade in area dopo un contrasto, ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per il rigore; poco dopo, nel giro di pochi minuti, cartellino rosso per un dirigente ospite e per il vice allenatore Davide Galamini del Sanpaimola, entrambi per proteste. Al 33’ Derjai, lanciato in contropiede in campo aperto, viene atterrato dall’ultimo difensore ma per l’arbitro non è neppure fallo, scatenando vibranti proteste dei presenti. Nel finale di tempo, il gioco è piuttosto spezzettato per diversi falli e per via di qualche conclusione da ambo i lati che non producono molto. Mazza colpisce la traversa e M.Alessandrini sfiora il gol a pochi istanti dall’intervallo. Al 48’, un gesto che rischia di scaldare oltremodo gli animi: un difensore ospite resta a terra dopo un contrasto con Bonavita, l’arbitro ferma il gioco e, al momento, dello “scodellamento” della palla, Selleri lancia lungo per concederla alla difesa del Sanpaimola, ma Baietti scatta verso il limite dell’area, senza concedere il vantaggio agli avversari, prima di farsi superare nel contrasto da Mazza. Non accade più nulla prima dell’intervallo. Al 2’ della ripresa il portiere Tartaruga compie una prodezza sulla riga della propria porta, sulla conclusione di Bonavita dopo l’esplosiva azione di S.Alessandrini, mentre, al 4’, sulla trattenuta ai danni di Bonavita al limite dell’area, l’arbitro non ha dubbi e concede il rigore. Dal dischetto il tiratore scelto Matteo Derjai si fa ipnotizzare dallo stesso Tartaruga che intuisce il lato giusto, bloccando la palla piuttosto agevolmente. Occasione colossale sprecata per il Sanpaimola e punteggio ancora fermo sullo 0-0. Al 7’ il tiro da lontano di Carrer ben controllato da Lofiego, è un lampo del Progresso che aumenta l’intensità dopo aver scampato il pericolo del rigore. Ma al 15’ arriva la prodezza balistica di Matteo Derjai: su scambio al limite dell’area avviato dal nuovo entrato Carbone, la palla giunge al compagno di reparto che alza un assist alto filtrante per il “10” che al limite dell’area piccola alla sinistra del fronte d’attacco colpisce al volo la palla che si insacca sotto all’incrocio con un diagonale che fa esplodere lo stadio Buscaroli. E’ il gol del vantaggio 1-0. Al 17’ un incontenibile Carbone sradica il pallone dai piedi degli avversari e sul proseguimento della sua incursione, Bonavita si fa ribattere la conclusione dai locali. Nel momento di massima pressione dei padroni di casa, ecco il lampo del Progresso che trova il rigore per l’atterramento a un passo dal palo di Carrer da parte di Cerasuolo. Lo stesso Carrer finalizza il rigore spiazzando il portiere alla sua sinistra. E’ la rete dell’1-1 al 73’. Al 40’ su punizione al vertice destro dell’area, Derjai colpisce di testa a lato di poco, appena dentro l’area. Ma nell’azione successiva, Hasanaj viene atterrato da Mazza in area ed è il terzo rigore del pomeriggio: lo stesso Hasanaj non perdona dagli 11 metri, nonostante Lofiego riesca ad intuire l’angolo del tiro. E’ il 1-2 che ribalta l’inerzia del match. Ma il Sanpaimola ha la capacità di non demoralizzarsi e comincia l’assalto finale che è ricco di emozioni: al 47’ Carbone piazza la zampata vincente all’interno dell’area piccola, al termine di una mischia su punizione dalla destra per l’ennesimo fallo incassato da Turrini. E’ il meritato 2-2, ma non è ancora finita: al 50’, con l’arbitro già con il fischietto in bocca per il triplice fischio finale, l’ultimo rilancio a tutto campo del Sanpaimola trova sguarnita la retroguardia ospite, con Tartaruga che esce fino ai 30 metri per spazzare la palla. Ma la pressione di uno scatenato Carbone fa commettere un errore grossolano al portiere che si fa superare nel controllo. Sul più bello, con tutta la tribuna in piedi, però, Carbone, cercando di resistere al disperato ritorno dei difensori, tira alto sopra alla traversa di una porta completamente spalancata. Resta, dunque, in gola l’urlo di festa di tutti i tifosi e dei giocatori in campo che all’ultimo respiro sciupano un’occasione clamorosa per la vittoria. Una bella partita, divertente, frizzante e ricca di emozioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, pari spettacolare tra Sanpaimola e Progresso

BolognaToday è in caricamento