rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022

Gianluca Notari

Collaboratore Sport e Cronaca

Lazio-Bologna, le pagelle: Skorupski para ma Soumaoro è un disastro

L’intervento senza senso del francese impicca la partita del Bologna, fino a quel momento in vantaggio negli uomini e nel punteggio

È stata una gara accesissima quella tra Bologna e Lazio, ma alla fine sono stati i biancocelesti a portare a casa il risultato grazie ad un’autorete di De Silvestri e al gol di Immobile. Eppure, la partita non poteva cominciare meglio per il Bologna: al 6’ Maximiano, portiere della Lazio, blocca la palla fuori dall’area con le mani e viene espulso. Pochi minuti dopo Zaccagni atterra in area Sansone e Arnautovic realizza il rigore dello 0-1. I rossoblù continuano ad avere il pallino del gioco dalla loro parte fino a quando Soumaoro non decide di rovinare la partita dei suoi, rimediando due cartellini gialli per due interventi inutili nel giro di cinque minuti. 
Nel secondo tempo il Bologna prova a tenere ma la qualità degli esterni della Lazio, Lazzari su tutti, cambia il corso della partita. La squadra di Sarri trova prima il pari e poi, in seguito ad un rimpallo tra Arnautovic e De Silvestri, segna il definitivo 2-1 con Immobile.

Serie A, Lazio-Bologna 2-1: occasione buttata per i rossoblù

Dal punto di vista tattico Mihajlovic sorprende tutti inserendo Lykogiannis come braccetto nei tre: all’inizio il greco fatica molto soprattutto in fase di uscita, dopodiché prende le misure a Felipe Anderson e non sfigura. Peccato che dalla stessa parte agisca anche Lazzari: Cambiaso non lo prende mai e Miha non riesce a mettere una pezza, nonostante lo spostamento su quel lato di Bonifazi. 
Funziona l’intesa Arnautovic-Sansone – anche se il 10 giocherebbe meglio se fosse più vicino al bomber austriaco – mentre è apparso un po’ sbiadito Soriano, ancora a secco di ottime prestazioni.

Lazio-Bologna, le pagelle dei rossoblù

Skorupski 7: nel primo tempo para tutto. Se poi anche i suoi compagni si mettono a tirargli in porta allora si fa dura per chiunque.

Soumaoro 3: cinque falli consecutivi lontano dall’area di rigore, spesso addirittura nella metà campo avversaria sull’uomo spalle alla porta. Il giallo al 40’ è un monito che nessuno può ignorare. A parte lui. Esiste una partita prima e una dopo la sua espulsione.

Medel 6: quando il Bologna si alza Immobile gli scappa spesso alle spalle. Quando invece la linea è bassa lui indossa l’elmetto e porta a casa la prestazione.

Lykogiannis 5,5: l’inizio è timido, complice anche una posizione non propriamente sua. Poi migliora nel tempo ma Miha cerca spinta e lo toglie (65’ Kasius 6: entra bene, corre e si dà da fare. Ma il tempo non è dalla sua parte).

De Silvestri 5: a parte l’autogol, in cui è solo sfortunato, è troppo indeciso nell’occasione del secondo gol. Da un uomo di esperienza come lui certe leggerezze non ce le si aspetta.

Dominguez 5: non il solito Dominguez. Forse è in ritardo di condizione, ma sparisce dal gioco anche quando è in superiorità numerica (74’ Barrow sv).

Schouten 6,5: bravo nel costruire e bravo nell’interdire. Una garanzia, anche contro un gigante come Milinkovic-Savic.

Cambiaso 4,5: non spinge mai, in compenso subisce tutte le discese di Lazzari garantendo una copertura praticamente nulla alla difesa (86’ Vignato sv).

Soriano 5: una palla illuminata per Sansone sul finire del primo tempo, prima e dopo il nulla (65’ Aebischer 5: a proposito di nulla. Perde due palloni in mezz’ora e si fa anche ammonire. La fase di gara in cui entra è complicata ma lui non fa nulla per aiutare i suoi).

Sansone 6,5: uno dei più positivi, sempre in movimento e sempre pungente. Si guadagna il rigore, peccato per l’occasione del 2 a 0 sprecata (46’ Bonifazi 6: solido, argina le discese degli esterni della Lazio prima a destra e poi a sinistra).

Arnautovic 6,5: nel primo tempo il Bologna tiene tanto palla e lui si diverte. Il secondo tempo è quello che nessun attaccante vorrebbe mai giocare. Freddo dal dischetto, prestazione senza dubbio positiva.

Mihajlovic 5: è fortunato ad inizio gara in cui due episodi gli spianano la strada. Soumaoro lo colpisce alle spalle, lui però non capisce mai come fermare le avanzate biancocelesti. Non troppo colpevole, forse poco lucido nel capire la partita.

Foto Twitter Bologna FC

Si parla di
Sullo stesso argomento

Lazio-Bologna, le pagelle: Skorupski para ma Soumaoro è un disastro

BolognaToday è in caricamento