rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Calciomercato

Calciomercato Bologna, ufficiali Sosa e Lucumì. Ora caccia alla punta

I rossoblù hanno ufficializzato l’arrivo dei due difensori: per completare il mercato in entrata ora manca un vice Arnautovic

Allarme difesa rientrato, o almeno così sembra. Nella sfida dell’Olimpico contro la Lazio il Bologna di Sinisa Mihajlovic ha schierato la solita linea a tre composta, in quella occasione, da Soumaoro, Medel e Lykogiannis. Disastrosa la partita del francese, non brillante quella del greco. Il punto fermo rimane Medel che, a 35 anni, sarà costretto ancora una volta ad una stagione con straordinari in aggiunta. A completare il reparto più in emergenza sono arrivati Joaquin Sosa e Jhon Lucumì che, sulla carta, prendono rispettivamente il posto occupato lo scorso anno da Binks e Theate. 

Sosa e Lucumì: identikit dei due nuovi acquisti

Joaquin Sosa è un difensore classe 2002 uruguayano acquistato a titolo definitivo dal Nacional, storico club di Montevideo. Il Bologna, nella nota in cui ha ufficializzato il suo acquisto, lo definisce un “centrale difensivo mancino in grado di agire anche sulla fascia, dotato fisicamente, di grande statura e abile in marcatura, con buon senso della posizione e attenzione nelle letture delle situazioni di gioco”. Inoltre “ama difendere alto, cerca l’anticipo, è tempestivo negli interventi, mostra notevole capacità di lancio e di cambiare gioco, gradisce la conduzione della palla e la manovra dal basso”. Il costo del cartellino è di circa due milioni (divisi a metà tra parte fissa e bonus) e firma con il Bologna un contratto quinquennale fino al 2027.

Sempre difensore, sempre mancino, ma profilo completamente diverso, Jhon Lucumì arriva dal Genk per una spesa di circa 8 milioni di euro. Anche lui arriva a titolo definitivo e su di lui, nonostante il passaggio in un campionato tattico come quello italiano, ci sono certamente più certezze. Già nel giro della Nazionale maggiore della Colombia, Lucumì arriva dal Genk, in Belgio. Al contrario di Sosa ha già esperienza in Europa e, lo scorso anno, è stato ad un passo dal trasferimento al Barcellona, poi non concretizzatosi a causa di un ritardo nella presentazione dei documenti. Di Lucumì si parla un gran bene da anni e arriva a Bologna con i gradi da titolare: “Jhon è un difensore centrale di imponente struttura fisica e di piede mancino – scrive il Bologna nel comunicato ufficiale – dotato di grande atleticità e buona tecnica. Reduce da quattro ottime stagioni al Genk nel campionato belga, condite dalla vittoria di uno scudetto e di una Coppa nazionale, Lucumi ha collezionato presenze anche in Europa League e in Champions, e a 24 anni vanta già oltre 200 partite in carriera. Dopo gli esordi in patria, al Deportivo Cali, si è trasferito nelle Fiandre nell’estate del 2018 e in particolare dalla stagione 2020-21 ha dimostrato piena maturità, con personalità, senso della posizione e ottime scelte di tempo negli interventi: ostico nell’uno contro uno, naturalmente si affida allo strapotere fisico che lo contraddistingue, e si trova comunque a suo agio col pallone fra i piedi. Attira quindi l’interesse di squadre di blasone e caratura internazionale come ad esempio il Barcellona, ma il trasferimento in blaugrana previsto nell’estate 2021 salta per pochi dettagli. Dall’agosto 2022 passa dal Genk al Bologna a titolo definitivo”. Più grande di Sosa (classe 1998 il colombiano, classe 2002 l’uruguayano) anche Lucumì firma un contratto quinquennale fino al 2027.

Bologna, ora serve l’attaccante

Sistemata la difesa, ora la coppia Di Vaio-Sartori deve concentrarsi sull’attaccante di riserva. Fino a qualche giorno fa la pista Shomurodov sembrava la più calda, ma il mancato accordo sulla formula con la Roma (con i giallorossi che vorrebbero inserire l’obbligo di riscatto) ha raffreddato i rapporti. La sensazione è che se il club capitolino andrà incontro alle esigenze del Bologna, allora l’affare potrebbe chiudersi; altrimenti, i rossoblù potrebbero virare su altri profili. Uno di questi continua ad essere Strand Larsen, il giovane attaccante norvegese del Groningen, club olandese. Il sogno di mercato rimane invece Josip Ilicic: su di lui – ormai separato in casa all’Atalanta – si farà un ultimo tentativo negli ultimi giorni di mercato, quando magari uno tra Vignato o Orsolini avrà lasciato spazio in campo e sufficienti soldi nelle casse rossoblù.

(Foto Bologna FC)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Bologna, ufficiali Sosa e Lucumì. Ora caccia alla punta

BolognaToday è in caricamento