Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Bologna, Ballardini: "Situazione complicata ma possiamo salvarci"

Guaraldi: "Ballardini è l'uomo migliore per raddrizzare situazione critica"

"È una situazione molto complicata quella del Bologna, ma penso che abbia dei giocatori capaci, ha possibilità di fare bene". Lo ha detto il nuovo allenatore dei rossoblù, Davide Ballardini, presentato dal presidente Albano Guaraldi. "Qui c'è tanto di buono - ha detto l'allenatore - sono ragazzi seri, hanno voglia, si aiutano. La base dopo due allenamenti è sana, ti fa lavorar bene. Per ora non ho chiesto di intervenire sul mercato, adesso vediamo i ragazzi, poi nel giro di una settimana o due vediamo se si può fare qualcosa, ma garanzie tecniche non ne ho chieste". 

LE SPERANZE - Ballardini è convinto "di fare un buon lavoro, siamo qui, non so dire dove arriveremo, ma siamo pronti". Il tecnico ravennate aveva già destato l'interessa del club prima dell'arrivo di Stefano Pioli, esonerato lunedì. I contatti all'epoca erano sfumati, ma questa volta ha detto "un sì convinto - ha spiegato il presidente Guaraldi - Due anni fa c'è stata un'incomprensione, ma la stima che avevo prima la ho anche oggi. È il miglior mister che potevamo prendere per risolvere e raddrizzare una situazione critica. Le colpe ad oggi sono da attribuire a tutti, me per primo. Ora mi aspetto che anche i giocatori facciano la loro parte".

IL PRESIDENTE - Il presidente Guaraldi ha voluto comunque ringraziare l'ex tecnico Pioli: "per la stima che ho per il mister ho aspettato l'ultima partita del girone di andata, perchè speravo che si ripetesse quello che è successo lo scorso anno quando ci eravamo messi in carreggiata. Il mio è un ringraziamento alla persona che stimo e continuerò a stimare. Non è venuta a mancare la fiducia, ma gli eventi hanno portato la società a doverlo esonerare visti risultati. Quando ho chiamato Pioli era un pò seccato, la telefonata mi è pesata molto e non lo avrà riempito di gioia, lo posso capire, ma mi ha ringraziato comunque". 

CONTRO GLI EX - Ma "il passato è il passato, ed è inutile rivangarlo", ha spiegato Guaraldi, che ora scommette sul tecnico ravennate, "un romagnolo e come tutti i romagnoli sono un uomo chiaro e trasparente - ha detto di se stesso Ballardini - quando parlo a un giocatore lo guardo negli occhi e voglio che capisca che cosa sento io e cosa sto dicendo in quel momento: poche cose ma molto chiare che poi devono essere svolte". Il nuovo tecnico guarda già alla partita di sabato sera contro la Lazio al Dall'Ara, "una squadra che fa un altro campionato, non lotta per la salvezza. Noi, con grande serietà e voglia di correre e aiutarsi con le proprie qualità, faremo la nostra partita".

IDEA BAGGIO - "L'idea di avere Baggio sulla panchina del Bologna è stata mia, ma non è mai andata oltre". Lo ha voluto chiarire il presidente dei rossoblù, Guaraldi, durante la conferenza stampa. "È un'idea che ho avuto personalmente, che eventualmente volevo valutare anche per l'anno prossimo, ma ora l'ho accantonata - ha ammesso Guaraldi - Nasceva così, ma anche se si fosse concretizzata ammetto che non era la scelta da fare in una situazione delicata come quella di adesso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna, Ballardini: "Situazione complicata ma possiamo salvarci"

BolognaToday è in caricamento