Anche la polizia contro il derby Virtus-Fortitudo a Natale

Rimane per ora fissata alle 20:30 la partita che rivedrà basket city fronteggiarsi per la festività

I sindacati di Polizia chiedono al questore di Bologna, Gianfranco Bernabei, al prefetto Patrizia Impresa e al presidente della Fip (Federazione italiana pallacanestro), Gianni Petrucci, il rinvio del derby di basket tra Virtus e Fortitudo, in programma il 25 dicembre.

Due i motivi alla base della richiesta, contenuta in una lettera firmata da Siulp, Sap, Coisp e Siap: in primis, spiegano i sindacati, perchè "è più che legittimo che i poliziotti chiedano di poter trascorrere almeno una festività in famiglia", e in secondo luogo perché "l'evento comporterebbe per l'Erario un esborso maggiore attraverso gli emolumenti super festivi, tenuto conto anche del periodo con il personale a ranghi ridotti".

Nella loro lettera, le organizzazioni sindacali richiamano quanto avvenne "la notte di Natale del 1914", quando ci fu "una tregua spontanea nata nelle trincee del fronte occidentale tra Francia e Belgio, in cui a trionfare fu un sentimento di fraternità che indusse i soldati a deporre le armi".

All'epoca "il Natale fermò la guerra e le sue logiche per qualche ora", mentre ora, "oltre un secolo dopo, la potenza evocativa del Natale e quella del buonsenso si sono svuotate di ogni efficacia davanti un incontro di basket".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, attaccano i sindacati, "per molti colleghi che verranno impiegati il 25 dicembre per garantire la sicurezza del derby cittadino, questo Natale rappresenterà un evento da ricordare". Evento che "riteniamo possa costituire un clamoroso precedente sulla pelle di centinaia di lavoratori di Polizia i quali, con il loro ormai sempre più esiguo bagaglio di diritti e, per contro, con un carico asinino di doveri, dovranno fare i conti anche con i diktat e le scelte partorite delle politiche economiche e sportive di questa città". (Ama/Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento