rotate-mobile
Sport Imola / Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Via fratelli Rosselli 2

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio dell'Emilia Romagna di Formula 1

Il campione del mondo in carica ha sofferto ma ha tagliato il traguardo rimanendo in testa. Lando Norris vicino al colpaccio. La Ferrari sull'ultimo gradino del podio

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Aveva conquistato la pole position per la settima volta di fila in stagione, pareggiando il record di Alain Prost del 1993. Era scattato dalla griglia di partenza da favorito. E alla fine Max Verstappen ha rispettato il pronostico e ha vinto il Gran Premio dell'Emilia Romagna di Formula 1 con una gara praticamente perfetta ma non senza soffrire.

L'olandese della Red Bull ha gestito il vantaggio fino alla bandiera a scacchi, trionfando davanti al pubblico dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Nonostante il campione in carica abbia avuto sotto controllo il gap che lo separava dal resto della carovana per gran parte della gara, il risultato è sembrato in bilico a dieci giri dalla fine, quando dal secondo posto è partita la cavalcata di Lando Norris: il pilota in McLaren ha cominciato a mangiare decimi di secondo a ogni giro arrivando a 0.7 da Verstappen, che negli ultimi chilometri è sembrato davvero in difficoltà. Ma alla fine il pilota inglese non è riuscito a concludere la rimonta.

"Per tutta la gara ho dovuto spingere per cercare di creare un vantaggio all'inizio - ha detto Max Verstappen a fine gara -. Sulle gomme medie eravamo piuttosto forti, credo, sulle gomme dure invece è stato un po' più difficile gestire la situazione, soprattutto negli ultimi 10-15 giri non avevo più aderenza, scivolavo tantissimo e ho visto Lando che si avvicinava. Quindi negli ultimi giri ho spinto a tutta ma è davvero molto difficile quando le gomme non funzionano più e devi comunque spingere al massimo. Non potevo permettermi troppi errori, siamo riusciti e sono estremamente contento di aver vinto oggi".

"Pensiamo di essere al punto di poter dire felicemente che siamo nella posizione di poter lottare contro le Red Bull - ha ribattuto Lando Norris -. Stiamo facendo un ottimo lavoro, sia noi che il team, e quindi ora dobbiamo fare il nostro lavoro come sempre, concentrarci sulle stesse cose solo che ora lottiamo per primo e secondo posto. Mi fa male dirlo, però uno o due giri in più e penso che l'avrei preso. È dura, è un peccato perché io ho combattuto al massimo fino all'ultimo giro, però ho perso troppo tempo all'inizio, lui andava molto meglio nel primo stint mentre nel secondo evidentemente eravamo più forti noi".

Gran Premio di Formula 1 entra nel vivo: Imola blindata

Terzo a tagliare il traguardo di casa è stato Charles Leclerc, a quasi otto secondi dal primo posto, acclamato dalla marea rossa a piedi del podio durante la premiazione. Per lui è il primo podio in stagione: "Almeno è un podio, ovviamente sono molto contento solo quando vinco e oggi non ci siamo riusciti. Eravamo molto veloci all'inizio dello stint con la gomma dura, ho cominciato a spingere per mettere un po' di pressione a Lando ma poi più avanti loro erano incredibilmente veloci. Nel complesso penso che il passo gara oggi fosse piuttosto forte. Ci è mancato qualcosa ieri in qualifica. Monaco sarà molto speciale, speciale quanto qui a Imola. Ovviamente c'è tantissimo rosso ed è sempre fantastico vederlo". Il pilota della Ferrari si è poi rivolto ai tifosi: "Grazie davvero, ce la metteremo tutta per recuperare il poco che ci manca per vincere". Quinto il compagno di scuderia Carlos Sainz, che saluta il suo ultimo Gp di Imola da ferrarista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio dell'Emilia Romagna di Formula 1

BolognaToday è in caricamento