menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mihajlovic si confessa: "Il mio solo rimpianto è non esserci stato quando è morto mio padre"

Il mister rossoblu ospite a Domenica In, insieme alla moglie Arianna, ha aperto il suo cuore, tra gioie e dolori

"Sapevo di poter vincere e l’ho fatto". Così ha detto Sinisa Mihajlovic, ospite con la moglie da Mara Vernier a Domenica in del 15 novembre, dove ha raccontato la sua vita oltre il pallone, raccolta nella sua autobiografia "La partita della vita".

Tanti gli argomenti toccati: la leucemia- le cui prime avvisaglie sono state dei dolori alla gamba- la famiglia, i figli e la morte del padre, avvenuta nel 2010. Su quel ricordo anche una roccia come Sinisa ha ceduto alla commozione, con gli occhi lucidi e le lacrime che scendevano sul viso. “Non potevo permettermi di non farcela, per me, per la mia famiglia, ma anche per le tante persone che mi hanno mostrato affetto”.

A comunicargli del male che lo stava divorando è stato il medico del Bologna Fc, prima di un allenamento. Una battaglia che sembra fortunatamente già appartenere al passato, in quanto gli esami di controllo eseguiti al Sant'Orsola hanno dato esito positivo. La malattia è in recesso. 

ll momento più toccante della puntata è stato però quello in cui il mister ha raccontato della morte del padre e di come non riuscì ad esserci nel momento della sua scomparsa.

“Non esser stato con lui quando è morto - ha confessato Mihajlovic - è il mio solo rimpianto. Sapevo che stava male, quei giorni avevo promesso ai miei figli di portarli a Madrid a vedere la finale di Champions dell’Inter e poi sarei andato in Serbia. Non ho fatto in tempo. Ogni volta che sento la sua canzone preferita bevo una grappa per lui e una per me”.

In trasmissione si è parlato anche di gioie di vita, rappresentate per il mister dalla moglie Arianna (conosciuta nel 1995 e che in passato aveva lavorato proprio per Mara Vernier) e dai cinque figli. “Sono un padre geloso, ma l’importante è vederli felici. Virginia dice di voler un bambino, vediamo... sarei un nonno figo!”, ha scherzato il rossoblu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

social

Crostatina ai lamponi senza glutine: la ricetta di Ernst Knam

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento