Sport Budrio

Nuoto, in vasca a Herning è Marco Orsi Show: doppio argento!

Il ragazzone di Budrio ha concluso il tour de force della prima giornata degli Europei in vasca corta con due medaglie d'’argento nei 50sl nella 4x50 mista: "Lo avevo detto che ci tenevo a portare a casa qualcosa di pesante'

Aveva dimostrato di essere sulla strada giusta già qualche settimana fa a Viareggio, quando era ancora appesantito dai carichi di allenamento. Marco Orsi, ventitre anni ieri, si è fatto così un regalone d’'argento nella vasca danese di Herning, portando a casa doppia medaglia nei 50 stile libero e nella staffetta 4x50 mista agli Europei in vasca corta.

Nei 50sl, il poliziotto del gruppo sportivo Fiamme Oro, ha vinto la terza medaglia in tre edizioni (argento a Eindhoven 2010, bronzo a Stettino 2011), mentre la collezione di medaglie in staffetta arriva, con la trascinante prestazione odierna, a tre ori, tre argenti, un bronzo.

Veniamo alla giornata. Le gare nel palazzetto danese scattano alle 9. I velocisti sono i primi a scendere in acqua e Orsi, sostenuto anche dal suo sponsor tecnico Arena, desta già un'’impressione notevole, nuotando un facile 21”40 al mattino che gli vale la quarta prestazione. Assente dell'’ultimo minuto è il campione olimpico Florent Manadou, quindi i favori del pronostico passano in esclusiva al fenomeno russo Vladimir Morozov, costretto a tirare già al mattino per vincere il piccolo trial interno con i compagni di squadra. A fine mattinata gli azzurri si qualificano per la finale della 4x50 mista con Luca Dotto che cederà il posto come frazionista finale a Orsi nel pomeriggio.

Dopo pranzo, si attendono le 16.30 per gli impegni pomeridiani. Per Orsi saranno tre e tocca nuovamente al bolognese e colleghi scaldare la vasca con le semifinali dei 50: lo stacco dal blocco è efficace, la potenza e la fluidità in acqua raggiungono la perfezione. Il tempo finale vale 21”05 e sembra che ci sia ancora qualcosa da spendere per la finale, magari per insidiare Morozov.

In finale invece il russo scappa subito, Marco sembra averne ma non a sufficienza per spaventare 'l’avversario: 20”77 a 21”00. Per Orsi il personale con costume in tessuto è eguagliato, quello con il supercostume (o “costumone” o “costume gommato”) in poliuretano resiste ancora come primato italiano a 20”93. Ma non finisce qui, l'’atleta dell'’UISP Bologna, allenato da Roberto Odaldi, sfida nuovamente Morozov nella 4x50 e recupera centimetri preziosi nell’'ultima frazione con un 20”43 lanciato eccellente. Il pomeriggio si conclude con un'’altra medaglia d’'argento per Orsi e per l'’Italia (saranno in tutto tre). Giornata campale e trionfale.

"Lo avevo detto che ci tenevo a portare a casa qualcosa di pesante. Prima giornata, due medaglie d’'argento. Non male come inizio! Ho eguagliato il mio personale con costume in tessuto e trascinato la staffetta all’'argento, recuperando sul più forte al mondo in vasca corta. Che giornata! Ora bisogna ricaricare le batterie perché gli impegni da qui a domenica saranno tanti e faticosi. Sono soddisfatto, ma non appagato e sui 100 voglio provare a ripetermi su alti livelli. Non bisogna accontentarsi, poi ho la mia collana col tortellino portafortuna che mi fa andare ancora più forte".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto, in vasca a Herning è Marco Orsi Show: doppio argento!
BolognaToday è in caricamento