Pattinaggio artistico: Alessandro Liberatore argento iridato

Argento per la Pontevecchio Bologna ai Mondiali di La Vendée

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Dopo le due medaglie d’oro conquistate ai Campionati europei delle Azzorre da Jacopo Russo (in coppia con Nataly Saulle) e Alessandro Liberatore (in coppia con Arianna Ferrentino), i pattinatori della Polisportiva Pontevecchio Bologna continuano a stupire. Ai Mondiali di La Vendée (ASWC20189) sale la posta in gioco, ma non calano le soddisfazioni. Il primo dei big amaranto a scendere in pista è Alessandro Liberatore, nello scomodo ruolo del campione iridato in carica. Ma la stoffa del campione esce proprio nei momenti decisivi della stagione e Liberatore, supportato dal lavoro dei tecnici Mariarita Zenobi e Sara Locandro e dal coreografo Andrea Bassi, a un anno di distanza dai Mondiali di Nanchino, è riuscito a confermarsi ai massimi livelli, conquistando un preziosissimo argento, col punteggio di 496.000 punti. A precedere il talento emiliano è riuscito soltanto lo spagnolo Pau Garcia Domenec (509.300), astro nascente della specialità. Completa il podio l’argentino Edgar Watebor, con 493.400 punti. Da domani, invece, tra i Senior scenderà in pista il pluri medagliato Alessandro Amadesi: le emozioni per la Polisportiva PV Bologna e per il pattinaggio bolognese non sono ancora finite.

Torna su
BolognaToday è in caricamento