rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Sport

Basket, Bologna non è quella di una volta e Milano domina

L'EA7 batte la Granarolo 58-81 in quella che è stata una partita a senso unico. La capolista, svogliata nei primi 10', ha poi preso le redini della gara senza lasciare spazio ad una Virtus

In quella che una volta era una classica (in campo 41 scudetti) la capolista Milano è passata anche a Bologna contro la Virtus (senza Fontecchio) che è stata in partita solo nel primo quarto, grazie alla difesa a zona e a Ray (10 punti nella frazione).

Insomma, non è più la Virtus dei bei tempi, e in campo si è visto. Nel secondo quarto Gentile ha portato avanti Milano: parziale di 14-0 (tra cui 10 punti suoi), per il 23-37 con Bologna che in 6'55" ha segnato solo un libero. Poi il massimo vantaggio del primo tempo di Milano (26-41). 

Nel terzo quarto si è assistito al duello tra i due fuoriclasse Ray, l'unico vero talento della Virtus (oltre a qualche sprazzo di White che ha perso però 8 palloni), e Brooks (6/9 da tre), fino a quel punto sonnacchioso, che con tre triple ha scritto il +21 (66-45).

Così l'ultimo quarto è servito solo a Milano per le statistiche, mentre nella Virtus sono entrati anche gli under 20 Tassinari e Benetti.

La capolista, svogliata nei primi 10', ha poi preso le redini della gara senza lasciare spazio ad una Virtus pasticciona e troppo imprecisa al tiro (29% totale con uno sconfortante 16% da tre nonostante il 6/12 di Ray) e che ha mostrato tutti i limiti di una squadra giovane che deve cercare i due punti contro altre squadre. Milano, con una panchina che ha fatto la differenza (Melli 4/6, Cerella 2/2, Kleiza e James 6 rimbalzi a testa) ha svolto il suo compito al risparmio, schierando Gentile solo 19'. Note negative solo per Ragland (0/4). 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Bologna non è quella di una volta e Milano domina

BolognaToday è in caricamento