Sport Via dell'Arcoveggio

Virtus-Fortitudo under 19, scazzottata tra genitori: i club condannano l'episodio

In una nota congiunta Virtus e Fortitudo ​sottolineano la gravità di quanto avvenuto fuori della palestra Porelli: "Trasmettere ai giovani lo spirito di squadra, l'armonia e il rispetto per l'avversario"

Qualche sera fa, all'uscita dal derby di basket under-19 tra Virtus e Fortitudo, vinta dalla formazione di casa, la Virtus, sono volate spinte e colpi al volto, in particolare tra due padri di giocatori avversari in campo. Fuori dalla palestra Porelli, tra spintoni e cazzotti tra genitori, per riportare la calma sono intervenuti i carabinieri e i due, sui cinquant'anni, sono stati trattati dal 118 per ferite non gravi.

In una nota congiunta Virtus Basket e Fortitudo Pallacanestro Bologna 103 intendono "rimarcare la gravità di quanto avvenuto, al di fuori della palestra e in appendice a una partita che si era svolta con assoluta correttezza e senza alcun segnale di animosità in campo. Non esiste, tra le due società, alcun tipo di frizione, meno che mai in questo periodo in cui i due presidenti, Renato Villalta e Dante Anconetani, si sono ritrovati impegnati in prima persona per rilanciare la disciplina della pallacanestro a Bologna, dopo essere stati in campo, da giocatori, messaggeri di importanti valori etici e sportivi".

Virtus Pallacanestro Bologna e Fortitudo Pallacanestro Bologna 103 condannano dunque l'episodio continuando "ad impegnarsi perché la pallacanestro resti una disciplina in grado di trasmettere ai giovani valori basilari quali lo spirito di squadra, l’armonia e il rispetto per l’avversario, necessari ad affrontare lo sport e soprattutto la vita", firmato Renato Villalta e Dante Anconetani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus-Fortitudo under 19, scazzottata tra genitori: i club condannano l'episodio
BolognaToday è in caricamento