Un progetto bolognese fra i selezionati dall'agenzia per l'Italia digitale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Sinarra.tv è la piattaforma web che propone video di divulgazione letteraria: attori, scrittori e drammaturghi raccontano libri, film e opere teatrali. Il progetto, nato a Bologna, è fra quelli selezionati da AgID, l'Agenzia per l'Italia Digitale, nell'ambito del progetto Solidarietà Digitale, per offrire contenuti gratuiti durante la quarantena. Si tratta di vere e proprie narrazioni, della durata di 10-15 minuti, per scoprire o ri-scoprire le più belle storie mai scritte. I video di Sinarra.tv raccontano le opere e ne svelano suggestioni e significati. Niente riassunti, niente letture, nessuna spiegazione accademica. Solo video-narrazioni suggestive, da guardare su cellulare, computer e smart-tv. Se alcune opere possono esserci semplicemente sfuggite, altre volte si tratta di "fare pace" con testi letti da ragazzi. Forse proprio le opere che ci sono state imposte a 15-17 anni hanno qualcosa da dirci oggi: siamo cresciuti, abbiamo conosciuto il mondo del lavoro, relazioni profonde e relative delusioni. Insomma: abbiamo vissuto. Ora quelle opere parlano davvero di noi! Ma accanto ai classici, c'è grande interesse anche per le opere più recenti: Da Fellini a Harry Potter. Dall'Eneide agli eroi della Marvel. Da Garcia Marquez a Miyazaki. L'iscrizione è gratuita e velocissima, all'indirizzo  www.sinarra.tv Sono già stati fissati appuntamenti con altri attori e divulgatori bolognesi, per registrare nuovi video non appena le restrizioni dovute al COVID-19 verranno attenuate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento