Sabato, 13 Luglio 2024
Giulia

Giulia

Rank 36.0 punti

Iscritto lunedì, 7 dicembre 2020

Bologna - Conapi, bilancio 2022/2023: fatturato a 23 milioni di euro e piano investimenti per 3 milioni entro il 2024 -

- Il Cda del Consorzio Nazionale Apicoltori ha approvato il bilancio d’esercizio 2022/2023.- La Cooperativa annuncia investimenti per 3 milioni di euro entro l’anno in corso con un focus sul potenziamento del core business destinato a favorire sia la crescita dimensionale dello stabilimento produttivo sia un’accelerazione nella transizione energetica: un nuovo magazzino, impianti innovativi per lavorare e confezionare il miele e l’implementazione di ulteriori 450 kw di produzione di energia rinnovabile.- Performance positiva per i marchi propri: dall’analisi del secondo semestre 2023, si rileva un incremento delle vendite pari a circa il 10% rispetto al semestre precedente, con un aumento della numerica dei clienti, sia italiani che esteri, grazie anche allo sviluppo di nuove referenze a marchio Mielizia, che si conferma il terzo brand più venduto del mercato in Italia in un panorama di calo generalizzato del mercato del miele (-11% a volume). - Le produzioni media nazionali restano critiche: seppur il raccolto 2022 è stato soddisfacente con un conferimento di 24.000 q.li, il raccolto 2023 può essere definito insoddisfacente per il futuro dell’apicoltura italiana.

18 Visite

Bologna - CONAPI racconta la filiera del miele degli apicoltori italiani con “Voci di Gente Invisibile”, un docu-film ispirato al libro di Diego Pagani, realizzato con il sostegno del Ministero dell’Agricoltura della Sovranità Alimentare e delle Fo

Allevatori di creature libere, agricoltori senza terra, custodi della natura e testimoni del cambiamento climatico. CONAPI, Consorzio Nazionale Apicoltori italiani con sede a Monterenzio (BO), unica e autentica filiera del miele in Italia è la più grande cooperativa in Europa con circa 600 apicoltori, 100 mila alveari di proprietà, di cui quasi la metà bio, e 5 miliardi di api presenti sulla nostra penisola. Con la volontà di connettere in modi sempre nuovi apicoltura e persone, la Cooperativa promuove la conoscenza del prezioso lavoro invisibile dei pastori di api con “Voci di Gente Invisibile”: 15 video-testimonianze con la regia di Rosy Sinicropi ed Edoardo Rubatto. Il progetto cinematografico è interamente visibile al pubblico sulla piattaforma online www.storiediapicoltori.it.

13 Visite

Bologna - Conapi presenta i risultati dei progetti di monitoraggio ambientale Api, Orti e Verde Urbano -

Dopo le positive performance del 2020, probabilmente riconducibili alla limitazione dell’attività antropica per strategie di contenimento Covid, e un buon andamento nel 2021, il 2022 mostra la presenza di glifosate in 4 città e appare l’anno più critico a livello di metalli pesanti. Obiettivo dell’indagine, svolta su Bologna, Torino, Milano, Bari, Faenza e Roma, è mostrare l’efficacia delle api come bioindicatori dello stato di salute dell’ambiente e sensibilizzare i cittadini su come la gestione oculata e intelligente di spazi verdi, pubblici e privati, possa contribuire a favorirlo.

23 Visite

Bologna - Inaugurata Rotatoria Cà de Mandorli, Porta d’ingresso della Bee Valley -

Conapi-Mielizia, il Consorzio di apicoltori di miele più grande d’Europa, sede produttiva a Monterenzio nel cuore dell’Appennino Bolognese, si farà carico della gestione, valorizzazione e cura della piccola area verde per i prossimi 5 anni. Sostenibilità, valorizzazione del patrimonio naturale e della cultura apistica alla base dell’iniziativa.

1391 Visite

Bologna - Api e Orti Urbani, i dati di quattro anni di Biomonitoraggio Ambientale con le Api a Bologna -

Presentati i dati del quarto anno di monitoraggio ambientale in 5 città italiane, tra cui Bologna: risultati incoraggianti in tutte le postazioni. Nel 2020, diversamente dagli anni precedenti, non è stato rinvenuto alcun residuo di pesticidi tra i 400 ricercati. E anche per quanto riguarda i metalli pesanti la situazione è notevolmente migliorata rispetto 2019. Infatti, da una percentuale di valori più elevati rispetto a quelli di riferimento del 45,7%, si è passati al 15% nel 2020. I contaminanti con tassi elevati maggiormente riscontrati sono stati piombo, cromo e nichel.

80 Visite
  • Invio contenuti (generico): 5 Contenuti inviati
BolognaToday è in caricamento