menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadinanza, i certificati e i documenti che servono: come fare a Bologna

Gli uffici e le procedure da seguire in città per tutte le pratiche, dalla attestazione all'acquisto, al riaquisto

Documenti di cittadinanza. Una burocrazia che può sembrare ovvia, ma che talvolta viene richiesta dagli uffici pubblici, e non solo ai cittadini stranieri. Vediamo nel dettaglio quali sono le casistiche e i documenti necessari, e dove presentarli a Bologna.

Certificato di cittadinanza italiana
Serve a dimostrare il possesso della cittadinanza italiana. Per chiederlo occorre presentarsi all'URP di Palazzo d'Accursio o ad uno qualsiasi degli URP di quartiere, oppure attraverso il servizio Certificati on line. Il certificato può essere ottenuto anche tramite gli sportelli "Dimmi!", utilizzando la cupcard o la carta fiscale di un maggiorenne del nucleo familiare. Non è necessaria la presenza dell'intestatario, ma serve una delega scritta con dichiarazione firmata e copia di un documento del richiedente.

Per il rilascio del certificato serve conoscenza certa degli elementi per l'identificazione dell'intestatario: cognome nome e data di nascita (in mancanza di quest'ultima, esatto indirizzo) e dell'uso del certificato stesso, per la determinazione dell'applicazione dell'imposta di bollo. Il costo della documentazione varia proprio in base all'uso che se ne dovrà fare. Una volta espletati questi passaggi il rilascio del documento è immediato.

Il certificato di cittadinanza italiana è valido sei mesi. Se il certificato serve per procedure di pubblica amministrazione o servizi pubblici, è ammessa l’autocertificazione, valida anche -ma solo su consenso di questi ultimi- per procedure per i privati. Quando per la presentazione di un'istanza è richiesta l'esibizione di un documento di riconoscimento, non è necessario produrre il certificato se i dati sono contenuti nel documento stesso. Se i certificati sono da produrre all'estero occorre legalizzarli. Se i certificati sono riferiti a date pregresse si considerano "certificati anagrafici storici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento