Sabato, 31 Luglio 2021
Provincia

Cultura, la Provincia di Bologna "azzera i fondi"

A lanciare l'allarme è il "Coordinamento dei gruppi Legge 13"

La Provincia di Bologna "azzera i fondi" per la cultura. A lanciare l'allarme è il "Coordinamento dei gruppi Legge 13", cioè "una rete collaborativa tra gli organismi riconosciuti dalla legge regionale del 1999 sullo spettacolo dal vivo", spiega una nota, che include "una pluralita'' di soggetti residenti sul territorio bolognese". Di questa realtà "fanno parte la quasi totalità delle formazioni professionali della musica, della danza e del teatro sostenute congiuntamente dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Provincia- continua la nota- tramite gli Accordi territoriali che la stessa Legge 13 prevede secondo piani triennali".

Dopo l'annuncio dell'imminente superamento delle Province, le realtà finanziate dalla legge 13 "hanno posto con urgenza il tema della ristrutturazione della nuova legge. Un'urgenza che si è improvvisamente aggravata- spiega il Coordinamento- in seguito alla comunicazione pervenuta di recente da parte della dirigente del servizio Cultura e Pari opportunità della Provincia".

Nella lettera, infatti, si afferma che "purtroppo allo stato attuale nel bilancio 2014 non sono previsti fondi provinciali sulla Cultura". Gli esiti di questo "ulteriore taglio, assieme alle richieste e agli auspici delle realtà che compongono il Coordinamento- annuncia una nota- saranno descritti in una conferenza" convocata per giovedì 13 al Cassero gay lesbian center. Interverranno i portavoce del Coordinamento.

(agenzia dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, la Provincia di Bologna "azzera i fondi"

BolognaToday è in caricamento