Poste, per snellire le file arriva il "Gestore delle Attese"

In tre uffici postali della pianura bolognese disponibile il nuovo sistema che - Poste sottolinea - "mira ad agevolare l’accesso ai servizi, garantendo lo sviluppo innovativo e la valorizzazione tecnologica nel segno della digitalizzazione del Paese"

Sviluppo digitale degli Uffici Postali del territorio. Poste italiane ha infatti installato nella sala al pubblico degli uffici postali di Altedo, San Giorgio di Piano e Pieve di Cento il nuovo Gestore delle Attese. Si tratta di un  totem touch screen dotato di un display riepilogativo, che consente non solo di selezionare l’operazione da effettuare in base alle proprie necessità, ma anche di prenotare il proprio ticket pur non essendo fisicamente in ufficio, tramite l’applicazione “Ufficio Postale” e attraverso il numero WhatsApp 371500371 da memorizzare sul proprio cellulare.
Il nuovo dispositivo, interamente digitale, permette quindi di gestire al meglio i flussi di clientela, riducendo i tempi di erogazione dei servizi offerti, attraverso un sistema semplificato. È infatti possibile per il cittadino accedere in modo semplice e intuitivo allo sportello, l’operazione viene gestita in modo flessibile ed è pianificata al meglio l’operatività del personale, consentendo l’erogazione dei servizi secondo le differenti modalità disponibili: oltre alla consueta prenotazione fisica in base all’ordine temporale di arrivo, si può prenotare il proprio appuntamento da remoto, attraverso il computer o attraverso il proprio dispositivo mobile, sul sito di Poste Italiane, con lApp Ufficio Postale o tramite il numero whatsapp.
In uno scenario complesso come quello dell’emergenza sanitaria, Poste Italiane fa sapre che il proprio obiettivo "resta quello di agevolare l’accesso ai propri servizi, garantendo lo sviluppo innovativo e la valorizzazione tecnologica nel segno della digitalizzazione del Paese.
L’intervento conferma ancora una volta la vicinanza di Poste Italiane alle comunità locali, con l’intento di accompagnarle quotidianamente verso processi di modernizzazione e digitalizzazione per promuovere il benessere dei cittadini e lo sviluppo socio-economico, grazie alla capillarità della propria rete presente su tutto il territorio nazionale, anche nelle aree più periferiche."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento