#polpati: è tempo di maturare. il tuo seno è importante, pratica l'autopalpazione

Un progetto universitario diventa campagna sociale per invitare le giovani bolognesi alla pratica dell'autopalpazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Nasce presso il corso Compass della Scuola di Scienze Politiche (Università di Bologna) il progetto #polpati per invitare le ragazze a prendersi cura del loro seno. In Italia il tumore al seno è la forma più diffusa di cancro tra le donne; sebbene le statistiche registrino una maggiore incidenza per le over 45, il numero di casi diagnosticati ogni anno tende ad aumentare soprattutto tra le più giovani. Il trend di crescita è del 3% annuo. Le ragazze tra i 20 e i 30 anni sono potenzialmente sempre più esposte: non solo possono contrarre la malattia, ma rischiano di essere vittime delle forme più violente. L'autopalpazione è una pratica utile, semplice e da eseguire in totale autonomia; può aiutare a conoscere i problemi legati al seno, a controllare il proprio stato di salute e ad intervenire il prima possibile quando necessario. Questa tecnica di prevenzione, eseguita step-by-step in maniera costante, è un metodo efficace per prendersi cura di se stesse. Il progetto #polpati nasce da questo intento: non solo accendere i riflettori sulla malattia e i suoi numeri, ma anche - e soprattutto - invitare le ragazze dai 20 ai 30 anni, residenti nella città di Bologna, a praticare l'autopalpazione. Questo gesto permette, sì, una prevenzione attenta e continua, ma ha come obiettivo ultimo anche quello di aumentare la consapevolezza del proprio corpo. Ecco allora l'invito "palpati", anzi "polpati": un originale gioco di parole per associare la campagna alla frutta. Un'immagine colorata, gustosa e fresca. Il seno diventa quindi frutto (pesca, arancia, mela, pera…) per dare vita a un'idea più spiritosa e naturale, di facile associazione e di immediata corrispondenza con il mondo femminile. Il team di #polpati dichiara: "Siamo partiti da quello che noi stessi non conoscevamo: quando abbiamo preso in mano il tema dell'autopalpazione, nessuna ragazza del team aveva mai eseguito questa tecnica come metodo di prevenzione. Pur conoscendo le problematiche legate al seno, abbiamo riconosciuto (e quindi verificato tramite interviste) una generale inconsapevolezza, titubanza e vergogna nei confronti di una pratica semplice, immediata, economica e di grande importanza. Tutto il team di #polpati sta lavorando per attivare una serie di iniziative con partner esterni, quali la Lilt - sezione Bologna, il gruppo Calzedonia e altri brand o enti che aiutino ad intercettare le più giovani e a sensibilizzarle verso l'autopalpazione. Abbiamo sviluppato una campagna spiritosa e originale per un tema conosciuto ma mai approfondito; siamo entusiasti di questo progetto e dei feedback che registriamo giorno per giorno. Care ragazze, it's time to #polpati!" La campagna #polpati è un invito giocoso e concreto, che intende attivare le giovani bolognesi e coinvolgere le istituzioni del territorio, gli influencer e tutte quelle realtà pubbliche e private che si rivolgono quotidianamente alle ragazze. Il messaggio ancora una volta è: "Previeni i tuoi frutti: fai autopalpazione". Il progetto #polpati è su Facebook (polpati) e su Instagram (polpati2016). 

I più letti
Torna su
BolognaToday è in caricamento