Lunedì, 14 Giugno 2021
Salute

A Bologna epidurale a pagamento tra 26 e 38 anni : 'Sia gratis per tutte le partorienti"

Quella di Bologna sarebbe l'unica Ausl della regione a non prevedere la gratuità dell'anestesia epidurale per le partorienti tra i 26 e i 38 anni. Il consigliere regionale PD Antonio Mumolo: 'Accesso universale al parto indolore'

"L’anestesia epidurale va garantita a tutte le partorienti che ne facciano richiesta", così il consigliere regionale PD Antonio Mumolo in un’interrogazione presentata alla Giunta regionale per sapere se non intenda fin da subito agire in tal senso presso le Ausl dell'Emilia-Romagna.

"Quella di Bologna – sostiene Mumolo, riportando quanto emerso sulla stampa in questi giorni - sarebbe l’unica Ausl della regione a non prevedere la gratuità dell’anestesia epidurale per le partorienti tra i 26 e i 38 anni. Il costo della pratica, comprendendo anche il colloquio oneroso con l’anestesista, supera i 1.000 euro, cifra che esclude- sottolinea- la possibilità di accesso universale a tale pratica per molte donne che invece vorrebbero sottoporvisi”.

“La possibilità di lenire e abbattere il dolore fisiologico connesso al parto è una importante conquista e un diritto”, ribadisce Mumolo a sostegno della sua richiesta. Pertanto, a suo avviso, “non esistono motivazioni economiche che possano giustificare queste differenze sul territorio regionale”, né tantomeno elevare questa pratica a “privilegio che non tutte si possono permettere”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bologna epidurale a pagamento tra 26 e 38 anni : 'Sia gratis per tutte le partorienti"

BolognaToday è in caricamento