rotate-mobile

Sgombero Banca Rotta da via Fioravanti, gli attivisti irrompono a Palazzo D’Accursio | VIDEO

“Pronti a provare le bugie e le incongruenze di Lepore: è stata l’amministrazione a tirarsi indietro”. Begaj (Coalizione Civica): "Nessuna crisi di maggioranza"

“Il sindaco accusa Banca Rotta di diverse cose affermando il falso: che Banca Rotta non abbia fatto iniziative nello spazio di via Fioravanti 12, lasciandolo sempre vuoto durante le poche settimane di occupazione; che Banca Rotta in passato abbia temporeggiato perché non interessata allo spazio; che Bancarotta non abbia voluto pagare spese a suo carico relative alla gestione dello spazio; che Bancarotta sia un gruppo di “violenti”; che Bancarotta abbia rifiutato di firmare un accordo con il Comune concordato dopo diversi incontri. Tutte queste cose non sono vere e possiamo dimostrarlo in qualunque momento”. Con queste parole le attiviste e gli attivisti di Banca Rotta, cordata di collettivi sgomberata lo scorso 7 aprile dallo stabile di via Fioravanti 12, ha fatto oggi irruzione a Palazzo D’Accursio. Prima un presidio davanti al Comune, poi il piccolo corteo – formato da un centinaio di persone – è entrato nella sede comunale sventolando uno striscione con scritto “Che fretta c’era, sgomberare a Primavera?”. Gli attivisti sono infine riusciti ad ottenere un tavolo di confronto con la Capo di Gabinetto Matilde Madrid che si svolgerà oggi a Palazzo D'Accursio. Banca Rotta ribadirà le posizioni già espresse nei giorni scorsi e chiederà un ulteriore incontro, richiedendo anche la presenza di Lepore e Clancy. 

Banca Rotta, la risposta da Palazzo D'accursio

“Il tema delle occupazioni e degli sgomberi va approfondito. Sistema bandi? Bologna non è bando-centrica. Sono tanti gli strumenti che possono essere utilizzati per l’assegnazione degli spazi” afferma Detjon Begaj, consigliere comunale di Coalizione Civica. Ma sulla stabilità della maggioranza non ha dubbi: “Non credo ci sia il rischio di una crisi: abbiamo appena iniziato un percorso e il cammino è ancora lungo. Dico però che le sensibilità che esprimiamo devono avere il giusto peso all’interno della maggioranza” conclude Begaj nel confronto tenuto con la stampa a margine del Consiglio comunale odierno. 

 

Video popolari

BolognaToday è in caricamento