"C'è da fare": anche Carboni, Morandi e lo Stato Sociale cantano per Genova

Due cantanti e una band bolognese, oltre ad altri artisti, hanno inciso "C'è da fare"

Esce oggi 22 febbraio “C’è da fare” (Sony Music), il brano per aiutare la città Genova, dopo il crollo del ponte Morandi, scitta dall'attore Paolo Kessisogli. Al progetto partecipano anche gli artisti bolognesi Luca Carobni, Gianni Morandi e Lo Stato Sociale, oltre a Annalisa, Arisa, Boosta, Fiorella Mannoia, Gino Paoli, Giorgia, Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Izi, J – Ax, Joan Thiele, Malika Ayane, Mario Biondi, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Max Gazze’, Nek, Nina Zilli, Nitro, Raphael Gualazzi, Ron e Simona Molinari .

Il progetto artistico è stato prodotto grazie alla genovese Oro Saiwa. Tutti i proventi, in accordo con Regione Liguria e Comune di Genova, saranno devoluti all’associazione "Occupy Albaro" che destinerà i proventi raccolti alla riqualificazione territoriale e alla migliore vivibilità della Valpolcevera, a favore quindi della cittadinanza che ha subito i disagi dovuti al crollo del Ponte.

Per Fare Una Donazione Con Bonifico Bancario: iban: It79 A02008 01423 000 105496385, Intestazione Conto: Occupy Albaro – Causale: Cedafare 

Sempre da oggi ascolteremo alla radio "Ogni cosa che tu guardi", il nuovo singolo di Luca Carboni, estratto dall’album "Sputnik". Dal prossimo mese il cantautore bolognese sarà in tour nei teatri italiani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento