Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

Ormai i cittadini evitavano anche di passarci davanti

Ormai erano frequenti i litigi tra persone "socialmente pericolose" (alcolizzate, tossicodipendenti e con precedenti penali) che frequentavano il "Caffè dei Portici" in via Matteotti a Castel San Pietro, tanto che i cittadini evitavano anche di passarci davanti. 

I Carabinieri della Stazione di Castel San Pietro Terme infatti hanno proceduto alla chiusura dell'eservizio per una settimana ai sensi dell’Art. 100 del TULPS: “Oltre i casi indicati dalla legge, il questore può sospendere la licenza di un esercizio nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l'ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini. Qualora si ripetano i fatti che hanno determinata la sospensione, la licenza può essere revocata”.

Il provvedimento nasce da un’informativa dei Carabinieri della Stazione di Castel San Pietro Terme con la quale era stata avvisata l’Autorità di pubblica sicurezza che il locale in questione stava rappresentando un serio pericolo per la popolazione. 

Spaccio al bar, il questore dispone chiusura per 10 giorni 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

Torna su
BolognaToday è in caricamento