Renzi contestato, i No Salvabanche: 'Arrogante davanti a chi ha perso risparmi'

Una signora, militante del gruppo, è stata allontanata dalla sala, dopo un improvvisato comizio, mentre il segretario democratico rispondeva alle accuse dal palco

Foto ANSA

Dopo la contestazione a Matteo Renzi, la rete No Salvabanche torna a farsi sentire. Nel pomeriggio, in una nota, la rete di risparmiatori -in particolare ex clienti di una delle quattro banche 'salvate' per decreto- condanna quanto accaduto poco prima, quando una loro miliante, una signora sulla sessantina, è stata allontanata dopo aver iniziato a urlare nei confronti di Matteo Renzi, durante la presentazione del suo libro all'Estragon, alla Festa del'Unità bolognese.

"Le battute che Renzi ha rivolto a Giovanna ('rubati i soldi lo dice a sua sorella', ndr) mostrano soltanto l’arroganza del potere difronte alle nostre rivendicazioni" nonché "il nervosismo e la paura che circolano nel PD" sull'argomento, spiegando anche che la donna "è stata immediatamente circondata da funzionari di polizia e accompagnata all’uscita mentre Renzi si permetteva di liquidarla con qualche battuta dall’alto del palco".

"Per questo motivo -concludono- il 6 Settembre ci riuniremo a Ferrara, alle 19 al CSV in Via Ravenna, insieme ai gruppi di risparmiatori del Veneto e della Toscana per preparare la “Giornata del risparmio tradito” che si terrà a Roma il 4/10 alle ore 11 a Piazza Montecitorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento