Ozzano in lutto: è morto Corrado Zaini, patron della Fatro

'Grazie dottore', così sul sito della Fatro l'annuncio della scomparsa del suo Presidente

'Grazie dottore', così la Fatro di Ozzano dice addio a Corrado Zaini, il suo Presidente, spentosi all'età di 89 anni.

L'azienda era stata fondata nel 1947 da Gualtiero Zaini, veterinario e farmacista, e sin da allora ha operato con successo nel settore veterinario. Nel 1963, il figlio Corrado, chimico, passato alla guida dell’azienda, ha costruito il primo stabilimento in Ozzano Emilia, al quale sono seguiti negli anni continui ampliamenti. Gli stabilimenti di Ozzano Emilia si trovano a 10 km da Bologna, mentre gli impianti Neuva per la produzione di Vaccini Aviari si trovano a Maclodio, a 15 km da Brescia. Lo stabilimento di Brescia in questi ultimi anni è stato modernizzato e ampliato in maniera radicale.

Negli anni Fatro ha avuto un costante sviluppo, acquisendo un alto livello tecnologico farmaceutico e raggiungendo una posizione di primato tra le varie industrie farmaceutiche veterinarie, italiane e straniere, che operano in Italia. Fatro continua nell'espansione della sua attività a livello internazionale. Il successo ottenuto in questi anni è frutto di vari fattori di sviluppo industriale quali il progresso tecnologico e qualitativo, la ricerca, il marketing e l'estesa rete di vendita in Italia e all'Estero.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento