Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Università, appello da Bologna: "Creare area europea dell'istruzione superiore: una grande università senza confini"

Ospite della prima giornata il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti: "Siamo al lavoro sull'equipollenza dei titoli universitari"

 

Due giorni di celebrazioni per l'anniversario del "Processo di Bologna". L'Università di Bologna chiama a raccolta gli atenei di tutta Europa e lancia una sfida: creare un'area unica europea dell'Istruzione superiore. L'evento, inaugurato oggi con il corteo dei 200 rettori, dall'Archiginnasio a Palazzo Re Enzo, proseguirà fino a domani e si pone come primo incontro in vista della riunione dei Paesi dello Spazio europeo dell'istruzione superiore (2020 a Roma).

"L'obiettivo di questo anniversario - sostiene Ubertini - non è solo celebrare un evento fondamentale per l'integrazione europea, ma capire a che punto siamo e dove possiamo arrivare nei prossimi decenni. L'Europa ha bisogno di università e le università hanno una grande responsabilità nel dare forma all'Europa di domani. Dopo 20 anni - continua - il 'Processo di Bologna' deve entrare in una nuova fase: è importante sperimentare forme nuove di collaborazione che permettano di raggiungere rapidamente gli obiettivi che ci siamo posti, a partire dall'istituzione di un Segretariato stabile. Bologna è pronta a questo passo e sarebbe onorata di poterlo ospitare".

"Al centro di ogni possibile risposta deve esserci il ruolo dello studente. Gli studenti hanno giocato un ruolo centrale sin dalla nascita delle università, a lungo sono stati rettori delle università eletti da altri studenti. Con questo stesso spirito dobbiamo pensare all'Area europea dell'istruzione superiore: una grande università, uno spazio che supera i confini, nel quale gli studenti dovrebbero avere un ruolo centrale. Loro sono i veri protagonisti di questo spazio perché a loro spetta il compito di costruire il futuro".

In piazza del Nettuno, proprio di fronte all'entrata di Palazzo Re Enzo, un gruppo di attivisti di 'Noi Restiamo' ha esposto uno striscione per contestare le celebrazioni e il Processo di Bologna, considerato la causa della "deformazione dell'Università".

Equipollenze titoli di studio

Ospite per la prima giornata dei lavori, il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, che prima dell'evento ha parlato con i cronisti. "Sull'equipollenza dei titoli universitari - ha detto - stiamo lavorando tantissimo. Ricordiamo che in quattro mesi abbiamo fatto quello che non si era fatto in 12 anni. Oggi è un anniversario speciale - commenta Bussetti, a margine della cerimonia- in quest'anno abbiamo messo a punto quello che era stato stabilito 20 anni fa. Ricordiamo che in quattro mesi abbiamo fatto quello che non si era fatto in 12 anni rispetto all'equipollenza dei titoli vaticani. È un bel successo, da oggi ripartiamo verso nuovi obiettivi".

Potrebbe Interessarti

  • VIDEO| Ancora una violenta grandinata a Bologna

  • VIDEO| Abbandono rifiuti a Ozzano: il comune pubblica i video

  • Maltempo in Appennino, forte grandinata a Monzuno | VIDEO

  • VIDEO| Parte la campagna #Odiareticosta: 'I commenti d'odio si pagheranno'

Torna su
BolognaToday è in caricamento