Fontana del Nettuno: il Gigante torna a splendere a Natale

Il 22 dicembre tornerà in tutta la sua bellezza e l'acqua tornerà a zampillare

Un bel regalo di Natale a tutta la città. E' quasi terminato il restauro della Fontana del Nettuno: tra qualche settimama  le impalcature verrano smontate, il 22 dicembre il "Gigante" tornerà in tutta la sua bellezza e l'acqua tornerà a zampillare.

 

A quasi 30 anni dagli ultimi interventi di riqualificazione, conclusi nel 1990, nel giugno del 2016 è iniziato il progetto di conservazione e restauro del Nettuno, realizzato a partire dal lavoro di un Comitato Scientifico costituito nel 2015 da Comune di Bologna, Università di Bologna, Istituto Superiore di Conservazione e Restauro di Roma (ISCR), Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Bologna, Istituzione Bologna Musei e QN - Il Resto del Carlino. Un progetto estremamente innovativo nei modi e nei contenuti, che ha visto il coinvolgimento da parte del Comune di Bologna di cinque Dipartimenti dell’Alma Mater (Architettura, Ingegneria, Ingegneria Industriale, Chimica e Scienze Biologiche), in sinergia con le professionalità dell’Istituto Superiore di Conservazione e Restauro di Roma e del CNR di Pisa.

Altra novità è stata la raccolta fondi, per incentivare le donazioni il Comune di Bologna ha colto l'opportunità dell'Art Bonus, ossia la possibilità per i cittadini e le imprese di recuperare fiscalmente in tre anni buona parte delle somme di denaro donate a favore di progetti culturali. 

LA FONTANA DEL NETTUNO. Fu papa Pio IV (Giovanni Angelo Medici) a volere l'opera, frutto di un progetto di collaborazione tra un architetto, Tommaso Laureti, e uno scultore, il Giambologna (Jean de Boulogne): venne immaginata fin dall’inizio come simbolo spettacolare della munificenza e del buon governo pontificio, tanto che la sua originale denominazione di Aqua Pia (in onore di Pio IV), ne riflette in pieno l’intenzione.

Le iscrizioni ai lati della vasca: Fori Ornamento (a ornamento della piazza); Aere Publico (realizzato con denaro pubblico); Populi Commodo (ad uso del popolo); MDLXIIII (1564). E poi: Pius IIII Pont. Max (Pio IV Pontefice Massimo);
Petrus Donatus Caesius  Gubernator (Pier Donato Cesi, Cardinale Vice Legato); Carolus Borromaeus Cardinalis (Carlo Borromeo, Cardinale Legato); S.P.Q.B. (Senatus Populusque Bonononiensis, ovvero il Reggimento di  Bologna). (fonte Comune di Bologna)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

Torna su
BolognaToday è in caricamento