Terzo colpo alla Cae di San Lazzaro: "In azione un commando di 7 persone"

Amaro il bottino ma ingenti i danni

Hanno divelto un cancello e sfondato l'uscita d'ermergenza con un tombino, mentre due complicisono sono rimasti nelle auto. A entrare in azione a San Lazzaro una banda di malviventi che domenica pomeriggio, alle 18,30, ha preso di mira la Cae spa in via Colunga. Amaro il bottino per i ladri nonostante i danni causati ammontino a un migliaio di euro, così come spiega a BolognaToday il legale rappresentante dell'azienda, Giorgio Bernardi: "Prima eravamo a Castenaso e dal 2006 siamo a San Lazzaro - racconta - e questo è il terzo colpo che subiamo. Probabilmente i responsabili avevano già fatto un sopralluogo perchè qualche settimana fa abbiamo trovato una rete tagliata. Nonostante l'allarme e l'arrivo della vigilanza privata in meno di 4 minuti e poi dei carabinieri, sono stati velocissimi. Hanno rubato tre valigie di attrezzi e sono scappati. Dalle telecamere si vede perfettamente che è stato un commando di sette persone. Il problema - sottolinea - è che questa zona è abbastanza isolata e non c'è nessun deterrente".

Un colpo simile domenica pomeriggio è stato realizzato anche a Ozzano, nella Gsl Tech di Ozzano, dove sempre 7 persone incappucciate sono entrate nell'azienda in via dell'Artigianato riuscendo  a rubare circa 1800 euro dalla cassa, un telefono, una macchina fotografica, utensili di vario genere , svaligiando anche i distribiutori di snack e bevande. Numerosi i danni.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Maltempo e grandine, Caliandro: 'Il Governo risarcisca i danni alle auto private'

Torna su
BolognaToday è in caricamento