Imola, mostra targhe d'epoca all'Autodromo, la Finanza sequestra 15mila 'pezzi'

Insegne pubblicitarie, oggetti d’arredo, oggetti in ceramica, adesivi resinati e patch di famose case automobilistiche

Foto: Guardia di Finanza

15mila prodotti, tra insegne pubblicitarie, oggetti d’arredo, oggetti in ceramica, adesivi resinati, patch sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Bologna, durante la “Mostra scambio CRAME 2018”, svoltasi nello scorso week end presso l’”Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari” di Imola.

I 'falsi' recavano i segni distintivi di note case automobilistiche, tra cui “Ferrari”, “Lamborghini”, “Porsche”, “Maserati”, “Mercedes”, “Jaguar”, “Alfa Romeo” ed altri marchi registrati quali “VR46”, “46 The Doctor”, “Adidas”, “Vespa”, “Harley Davidson”.

Alla fine delle operazioni sono stati denunciati, un cittadino italiano e un cittadino della Repubblica Ceca, per contraffazione. Gli articoli sequestrati avrebbero permesso di realizzare un illecito profitto per oltre 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Camion a fuoco lungo l'A1: due Vigili del Fuoco feriti dopo uno scoppio

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento