Lutto al liceo Fermi, morto il preside Maurizio Lazzarini

Lo annuncia lo stesso istituto. delegato alla scuola della provincia Ruscigno: 'Bologna perde un dirigente appassionato e capace'

Foto Facebook

Maurizio Lazzarini, 59 anni di Crevalcore, da otto dirigente scolastico del liceo Enrico Fermi di Bologna, e morto questa notte in seguito a complicanze dovute a una malattia che da tempo lo aveva colpito. 

"La comunità del Fermi con immenso dolore comunica la scomparsa della sua guida esemplare, il Dirigente Scolastico dott. Maurizio Lazzarini. Resterà vivo sempre il suo esempio di servizio allo Stato attraverso il dono incondizionato di sè ai ragazzi e a tutti noi" recita una stringata nota dell'istituto, travolto in queste ore dalla tragica notizia.

Appreso della morte di Lazzarini il consigliere metropolitano con delega alla Scuola Daniele Ruscigno lo ricorda con stima e affetto: "Oggi è un giorno triste per Bologna che perde un preside appassionato e capace, che fino all’ultimo ha voluto dare tutto se stesso per la sua comunità scolastica, portando avanti principi di straordinaria importanza ed esempio per tutta la collettività, come il rispetto e l’unità nella solidarietà".

Cordoglio arriva anche dalla Vicesindaco Marilena Pillati e dal Presidente dell'Istituzione Educazione e Scuola, Paolo Marcheselli, che ricordano Lazzarini soprattutto come "un punto di riferimento della scuola bolognese", ma soprattutto "grande amico e prezioso collega".

"A nome nostro e dell'Amministrazione comunale tutta esprimiamo il più profondo cordoglio e la più sincera vicinanza alla moglie Paola, alla figlia Sara e a tutta la comunità scolastica del liceo Fermi, ai colleghi, agli amici e alle tante generazioni di studenti che lo hanno incontrato.
Oggi Bologna ha perso un grande uomo di scuola, stimato dai colleghi e amatissimo dai suoi ragazzi, un vero educatore al servizio delle nuove generazioni.
Fin dai tempi in cui era maestro nella scuola primaria, il suo stile è sempre stato caratterizzato da un'autentica passione per l'educazione e da un grandissimo amore per i suoi studenti.
Proprio per le sue capacità professionali, comunicative, di ascolto ma anche per la sua grande umanità, i colleghi lo hanno voluto presidente di Asa.BO l'associazione dei dirigenti scolastici di Bologna.

Di Maurizio Lazzarini, infine, vogliamo ricordare anche l'impegno da sempre profuso per la promozione della lettura e della scrittura tra gli studenti, di cui il Progetto Fahrenheit - che ha celebrato la sua 25esima edizione nel 2018 - è solo uno degli esempi più celebri.
La scomparsa di Maurizio Lazzarini alla vigilia dell'inizio di un nuovo anno scolastico è certamente un duro colpo per tutti noi e per la scuola bolognese, ma crediamo che il modo migliore per rendergli omaggio sia quello di continuare il nostro impegno nei confronti delle nuove generazioni, facendo tesoro dei suoi insegnamenti e del suo esempio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento