Tragedia in mare, bolognese trovato morto in immersione

A dare l'allarme è stato il compagno di immersione dell'uomo

Un uomo di 62 anni, originario di Crevalcore, è morto mentre era impegnato in una immersione subaquea in apnea. E' successo a Moneglia nella costa genovese. A dare l'allarme è stato nel pomeriggio un compagni di immersione della vittima. Sul posto sono intervenuti prima la guardia costiera poi i carabinieri di Sestri Levante. Il recupero del corpo, lungo e complesso a causa della posizione del corpo, intorno alle 19 era ancora in corso, ed è stato necessario chiedere l'intervento del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco

Ancora non sono chiare le circostanze del decesso. L’uomo è stato trovato ormai privo di vita incastrato a due metri di profondità tra gli scogli sottostanti le gallerie che uniscono Riva Trigoso a Moneglia, all'altezza della baia di Vallegrande.

(Leggi la notizia completa su Genovatoday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento