Telecamere Sirio: automobilista multato per 10 secondi e due volte

Doppia beffa: non solo il passaggio sotto il varco che vigila sulla Ztl è stata registrato ad appena una decina di secondi dall'orario in cui l'ingresso non è sanzionabile, ma per la stessa violazione sono state recapitate 2 multe

Doppia beffa per un automobilista immortalato dalle telecamere Sirio: non solo il passaggio sotto il varco che vigila sulla Zona a traffico limitato (Ztl) è stata registrato ad appena una decina di secondi dall'orario in cui l'ingresso non è sanzionabile, ma per la stessa violazione sono state recapitate due multe originate da fotografie scattate una dopo l'altra. Risultato: 191,26 euro da pagare.

L'ingresso in Ztl contestato risale a qualche giorno prima di Natale e il varco interessato è quello in via Borgo di San Pietro. Il primo verbale riguarda una violazione commessa alle 19.59.49, con l''accesso alla Ztl che diventa libero alle 20. Quello in questione è un varco privo del display che informa gli automobilisti dell'orario e, non essendoci un margine di tolleranza, per essere certi di non prendere la multa bisognerebbe assicurarsi che il proprio orologio sia sincronizzato al secondo con quello di Sirio. In più, il proprietario dell'auto ha ricevuto un secondo verbale e questa volta la violazione risulta alle 19.59.51, appena due secondi dopo la prima.

Con il servizio "Guardamulte", dal sito web del Comune è possibile visualizzare le foto da cui originano le sanzioni comminate attraverso i sistemi elettronici di controllo: affiancando le due immagini, queste risultano del tutto identiche.

Eppure, entrambe le sanzioni sono state convalidate da un vigile urbano: dai due verbali si evince che si tratta dello stesso agente, che che ha "certificato" le violazioni in rapidissima successione visto che l'orario di verifica è lo stesso. Tanto per Sirio quanto per il vigile, di conseguenza, è possibile che la stessa automobile entri due volte nella Ztl nel giro di due secondi.

All'Ufficio relazioni con il pubblico della Polizia municipale, contattato telefonicamente, non sanno cosa dire: l''operatore prova a contattare i vigili ma non risponde nessuno, così il consiglio che arriva è di recarsi di persona nella sede della Municipale in via Ferrari. Ovviamente, c'è sempre la possibilità di fare ricorso.

Una strada è quella di rivolgersi al prefetto, ma per farlo intanto non si può saldare la multa (rinunciando cosi'' a usufruire dello sconto per il pagamento entro cinque giorni: da 95,63 euro a 71,33 per ogni verbale) e, in caso di mancato accoglimento, le multe vengono almeno raddoppiate. Altrimenti c'è la possibilità di bussare al Giudice di pace, sapendo però che intanto bisogna sborsare 33 euro a verbale di contributo, più spese di bollo.
(agenzia Dire)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento