'No vax' in corteo a Bologna: 'Con la salute non si scherza'

Riuniti sotto la sigla 'Lov', Liberi dall'obbligo vaccinale, sono partiti da piazza XX Settembre, lungo via Indipendenza fino a piazza Nettuno

 Circa 5mila persone hanno sfilato ieri per le vie della città per dire "no" all'obbligo vaccinale dei bambini. Riuniti sotto la sigla 'Lov', Liberi dall'obbligo vaccinale, sono partiti da piazza XX Settembre, lungo via Indipendenza fino a piazza Nettuno. 

In città sono arrivati da diverse zone dell'Italia, muniti di striscioni e tamburi e la città di Bologna non è stata scelta a caso, visto che l'Emilia-Romagna è stata la prima regione a varare la legge che prescrive che i bambini iscritti al nido debbano essere vaccinati, pena l'esclusione. 

"Dare un segnale del nostro esserci sia perchè ci è stata data la garanzia che non sarà a scopo politico", spiega la presidente Ana Diana Demian. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento