'No vax' in corteo a Bologna: 'Con la salute non si scherza'

Riuniti sotto la sigla 'Lov', Liberi dall'obbligo vaccinale, sono partiti da piazza XX Settembre, lungo via Indipendenza fino a piazza Nettuno

 Circa 5mila persone hanno sfilato ieri per le vie della città per dire "no" all'obbligo vaccinale dei bambini. Riuniti sotto la sigla 'Lov', Liberi dall'obbligo vaccinale, sono partiti da piazza XX Settembre, lungo via Indipendenza fino a piazza Nettuno. 

In città sono arrivati da diverse zone dell'Italia, muniti di striscioni e tamburi e la città di Bologna non è stata scelta a caso, visto che l'Emilia-Romagna è stata la prima regione a varare la legge che prescrive che i bambini iscritti al nido debbano essere vaccinati, pena l'esclusione. 

"Dare un segnale del nostro esserci sia perchè ci è stata data la garanzia che non sarà a scopo politico", spiega la presidente Ana Diana Demian. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento