Omicidio a San Pietro in Casale: presunto killer in fuga con l'auto della vittima, era ai domiciliari

Ritenuto un violento, era ai domiciliari per aver aggredito una donna. Ora è in fuga con una Ford rossa

Le ha inferto una trentina di coltellate ed è fuggito. E' un 56enne originario di Argenta, l'uomo ritenuto il presunto assassino di Barbara Fontana, escort bolognese di 47 anni, trovata senza vita ieri in una stanza dell'hotel 'Il Melograno', in via Altedo a San Pietro in Casale. 

Si erano incontrati giovedì sera, ma, da quanto si apprende, non erano clienti abituali dell'albergo "spesso utilizzato per incontri veloci e discreti", dice un residente a Bologna Today, e lì poco dopo ha infierito sulla donna. Poi ha coperto il cadavere con le lenzuola ed è fuggito.

Il corpo senza vita di Barbara Fontana è stato trovato solo nel primo pomeriggio di ieri, ma i Carabinieri, coordinati dal pubblico ministero Antonello Gustapane, sarebbero ottimisti e hanno fatto scattare un'autentica caccia all'uomo sia in Emilia-Romagna che in Veneto.

Villani, che è claudicante, è fuggito con l'auto della vittima, una Ford di colore rosso, mentre la sua Fiesta è rimasta nel parcheggio ed è stata passata al setaccio dalla Scientifica. 

Era detenuto agli arresti domiciliari per una rapina a una prostituta, ma questa volta è andato oltre. Ritenuto un uomo dall'indole violenta, ha spesso aggredito donne che offrono sesso a pagamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento