Ragazza riconosce palpeggiatore per strada e lui la molesta di nuovo

E' successo in via Indipendenza. Due amiche stavano passeggiando, quando una delle due ha riconosciuto l'uomo che giorni fa le aveva messo le mani addosso

Due amiche di 25 e di 30 anni stanno attraversando la centrale via Indipendenza quando una delle due riconosce fra i passanti l'uomo che il 6 febbraio scorso, in via Zamboni, l'aveva palpeggiata. Forse dopo avergli detto qualcosa lui fa la stessa cosa e le rimette le mani addosso per la seconda volta. 

Evidentemente dopo la reazione delle ragazze, una delle due viene spintonata ed entrambe ancora inseguite fino a quando non interviene la Polizia su chiamata delle amiche: a quel punto il soggetto, identificato come un nigeriano dell'84, viene fermato e denunciato per molestie sessuali. Era fra l'altro irregolare sul territorio. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Andrea
    Andrea

    una poveramerda minorata culturalmente e civilmente parlando. Va rimandato a vita nel suo paese... votate pd. Complimenti a tuttiicomunisti   Bravi!

  • impuniti, sempre e comunque

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    impiccarlo in piazza sto ne€&@&!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina in moto con targa falsa: 'specialisti' dei Rolex in arresto

  • Cronaca

    Autovelox bruciati a Sasso Marconi: tre colonnine danneggiate

  • Cronaca

    Lavoratori edili: il 25 maggio grande manifestazione in città

  • Meteo

    Meteo, temporali in arrivo: allerta Protezione Civile

I più letti della settimana

  • Incidente a Medicina: scontro tra auto, tre morti

  • Incidente in bici per il pilota Niki Hayden: ricoverato, è grave

  • 'Arancia meccanica' in via San Donato, rapinata e molestata in casa

  • Via Matteotti: lite al bar, spacca la bottiglia in testa alla titolare

  • Rapine e pestaggi in San Donato, smantellata baby-gang: 'Sistema brutale'

  • Sul bus in via Murri senza biglietto, arrestata per resistenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento