San Luca, al via i lavori di restauro dei portici: "Un anno e poi li faremo conoscere al mondo"

I lavori sono partiti grazie a un doppio finanziamento per un importo complessivo superiore ai 4,3 milioni di euro e l'intervento è previsto su tutta l'estensione del portico, dall'arco del Meloncello fino alla Basilica di San Luca

Un anno per far tornare a splendere i 342 archi del Portico di San Luca: i lavori di ripristino strutturale e restauro sono cominciati il primo ottobre scorso per concludersi alla fine del 2020, ma senza togliere la "salita" o parte di essa ai bolognesi in nessuna fase del cantiere.

Raccolti per raccontare questo grande progetto che si inserisce nella candidatura dei portici di Bologna come patrimonio dell'UNESCO gli assessori Valentina Orioli e Matteo Lepore, il Cardinale Matteo Maria Zuppi, il vicepresidente della Regione Raffaele Donini, Paolo Bonetti Presidente del Comitato per il Restauro del Portico di San Luca e l'Architetto Corrado Azzollini, Segretario regionale del MiBACT per l'Emilia-Romagna. 

I lavori sono partiti grazie a un doppio finanziamento per un importo complessivo superiore ai 4,3 milioni di euro e l'intervento è previsto su tutta l'estensione del portico dall'arco del Meloncello fino alla Basilica di San Luca: 342 archi e circa 1,7 km di lunghezza. Da una parte si interverrà con la riparazione dei danni da sisma e con la messa in opera di presidi strutturali antisismici, dall'altra con il restauro delle superfici del portico e altre operazioni per garantire la durabilità degli interventi.

L'elenco di tutti i lavori che si faranno per il portico di San Luca

Le opere che si realizzeranno nel dettaglio saranno: la riparazione di tutte le lesioni presenti sui muri, sulle volte, gli archi e le facciate; il consolidamento su tutto il coperto nel sottotetto con inserimento di presidi antisismici e strutturali; il consolidamento delle volte del portico; un intervento di consolidamento delle fondazioni in alcuni tratti con conseguente rifacimento della pavimentazione; interventi di ripristino e miglioramento delle linee dei drenaggi sia nel lato interno che fronte strada per favorire il deflusso delle acque meteoriche; il restauro di tutti gli intonaci e dei paramenti in facciata degradati e infine il restauro di tutte le finiture degradate dalle tinteggiatura e i paramenti murari fronte strada, e la pulitura e il restauro delle parti pittoriche decorate dei misteri.

L'Assessore Valentina Orioli, lieta nel dare la notizia del via ai lavori, ha spiegato che esiste un patrimonio che non appartiene ai soli luoghi dove si trova, ma che fa parte di "valori universali da condividere", così come sostiene l'UNESCO. E che questi luoghi vanno protetti e preservati.  Anche per Matteo Lepore oggi è un giorno importante: "L'orgoglio di essere bolognesi si sente più che mai. La Madonna di San Luca è simbolo della città a prescindere dalle religioni, questo è un luogo dello sport ed è un punto di riferimento del turismo, visto ra l'altro che è quello più richiesto dagli stranieri a BolognaWelcome. Inoltre San Luca si vede da lontano e fa parte dell'identità stessa della città. Una volta finito riuscirà a raccontare al mondo quello che abbiamo qui". 

L'appoggio della regione Emilia-Romagna non poteva mancare, come ha detto Raffaele Donini: "Il portico non ha solo valore monumentale, parla dell'intera comunità ed è prezioso sia per chi ha fede che per chi non ce l'ha e si sente comunque benedetto dalla Madonna di San Luca: mi auguri di tornare a festeggiare qui l'inserimento nel patrimonio dell'UNESCO". 

E a proposito di benedizione, ecco le parole di Matteo Maria Zuppi: "Fare il restauro di tutto il portico tutto in una volta è una scelta impegnativa e di valore. Mi è bastato vedere come erano questi portici durante il Giro d'Italia per commuovermi. Questo percorso verso il santuario mi ricorda un po' il Cammino di Santiago, che include le motivazioni più disparate e forse ci avvicina un po' di più all'infinito".

San Luca Restauro conferenza-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento