Ramo cade e colpisce un genitore all'asilo Fantini, l'assessore: 'Situazione imprevedibile'

Sottoposto al monitoraggio semestrale nel dicembre del 2017: 'La caduta non è imputabile a carenze manutentive'

Foto archivio

Un grosso ramo è caduto qualche giorno fa sul capo di un genitore delle scuole materne comunali Fantini, in via Lorenzetti, durante lo svolgimento di una festa di fine scuola.

"Non farò nessuno spot e non dirò che ci sono stati errori nella manutenzione o nel montaggio; in questo caso si è fatto tutto a dovere - ha detto oggi in question tima l'assessore alla sicurezza Alberto Aitini rispondendo alle domande dei consiglieri Di Biase (Insieme Bologna), Foresti (5 Stelle) e Sassone (Forza Italia). 

L'albero è un Pioppo bianco (codificato 43110) da cui si è staccato un ramo di 7,5 centimetri di diametro, ubicato all'interno della scuola Fantini: "Era stato ed è sottoposto al previsto monitoraggio semestrale nel dicembre del 2017. Le valutazioni fatte in quell'occasione avevano rilevato elementi per dare corso a ulteriori indagini, perché noi ci preoccupiamo delle nostre scuole, e quindi si è deciso di intervenire con un intervento extra-canone volto al controllo dell'albero che ha portato all'eliminazione di alcune ramificazioni non più verdi. L'intervento è stato fatto il 7 marzo 2018 - continua Aitini - e ha interessato le alberature della scuola compreso l'albero in questione".

Quindi si è trattato di un epsisodio imprevedibile, ma è stato fatto in questi giorni un ulteriore sopralluogo "che ci ha consentito di evidenziare come il ramo caduto fosse perfettamente vitale, completamente verde, e quindi fosse impossibile prevedere che si potesse staccare - conferma l'assessore - in occasione del sopralluogo comunque abbiamo deciso di fare una verifica su tutte le alberature, che è in corso in questi giorni, proprio per essere sicuri che queste cose non passano succedere ancora. Quindi la caduta non è imputabile a carenze manutentive o di monitoraggio, ma non sto banalizzando, perché ritengo che sia comunque un fatto da attenzionare, perché se invece di cadere addosso a un adulto fosse caduto addosso a un bambino probabilmente avrebbe fatto danni peggiori. Quindi spero che dalle mie parole nessuno pensi che sto minimizzando perché non lo farò mai in niente e soprattutto in casi di questo genere".

Queste cadute sarebbero quindi da imputare "a una piccolissima quota di imprevedibilità legata alla statica degli esemplari arborei, concetto che ho appreso anche io recentemente, ma che se volete rendo pubblico; è un concetto quello di una piccola quota di imprevedibilità che è ampiamente studiato in materia e che è impossibile da governare a fronte di scelte assolutamente drastiche, come ad esempio quella dell'eliminazione di tutti gli alberi che sono localizzati nelle aree dove il fattore di rischio è maggiore, a partire da quelle scolastiche. A meno che non si voglia fare questo tipo di interventi è evidente che, purtroppo, in percentuali minime, ci sono situazioni imprevedibili legate alla statica degli esemplari arborei. Dalle analisi fatte risulta perfettamente che il ramo fosse assolutamente vivo, vitale e verde e che nel controllo fatto due mesi prima non fosse possibile prevedere che il ramo si potesse staccare da un momento all'altro come invece purtroppo è successo". 

L'assessore conferma però che la ditta che ha fatto i controlli a fine 2017 aveva "evidenziato una situazione potenzialmente rischiosa, sono seguiti ulteriori controlli e una potatura di una parte dell'albero nel marzo del 2018 e quindi l'albero era assolutamente attenzionato e controllato. Purtroppo non è mio interesse né volontà minimizzare quanto successo - conclude - con i miei tecnici ne stiamo parlando, è cercare di lavorare ulteriormente da parte nostra sulla manutenzione, con maggior forza e attenzione, sapendo però che o si fanno scelte drastiche e completamente diverse, oppure non è impossibile che un ramo possa cadere anche in futuro". L'Amministrazione comunale nel frattempo ha preso contatto con il genitore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento