'Ti bruciamo l'auto, ti facciamo fuori': minacce all'arbitro durante la partita di calcio, 5 daspo

Durante un match di seconda categoria, Girone L, una esplulsione scatena le ire sugli spalti. Multata la società

Cinque daspo, comminati ad altrettanti tifosi per aver pesantemente minacciato l'arbitro, dopo una espulsione in campo. L'episodio è andato in scena lo scorso 21 ottobre, dove negli impianti sportivi di Portonovo di Medicina si sono affrontate la Amaranto Castel Guelfo e Fly Sant'Antonio 1929, ma la sanzione è arrivata solo in questi giorni.

La partita di calcio, valida nel campionato provinciale seconda categoria, Girone L, ha conosciuto i suoi momenti di tensione dopo che appunto il direttore di gara ha estratto un cartellino rosso nei confronti di un giocatore dell'Amaranto. I motivi e il contesto che hanno richiesto il provvedimento non sono noti, ma i Carabinieri -presenti al match per gestire l'ordine pubblico- hanno distintamente sentito gli epiteti poco edificanti volati dalle tribune nei confronti del direttore di gara.

"Ti bruciamo la macchina" e "Sei morto" avrebbe gridato dagli spalti un gruppo di giovani. Alla fine del match, finito in parità 1 a 1, i responsabili delle minacce sono stati identificati: si tratta di quattro ragazzi tra i 22 e i 29 anni, oltre a un minorenne. Per i ragazzi più grandi la Polizia ha poi comminato due anni di daspo dai campi sportivi, mentre per il minore si è deciso per un anno di squalifica. La Amaranto invece è stata multata per 150 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Monzuno, crolla tratto della strada provinciale

  • Elezioni

    Elezioni, il candidato M5S a San Lazzaro: "Ecco cosa rimprovero alla Conti e cosa farò io"

  • Cronaca

    Polizia, più controlli durante le feste: due arresti e 13 denunce, così fino al 1°maggio

  • Cronaca

    Si allontana e scompare: anziana ritrovata il giorno dopo

I più letti della settimana

  • Trovato morto il 20enne scomparso a Idice

  • Tragico incidente sulla via Emilia: morto a 26 anni Luca Trevisani

  • Rimane di notte chiuso in ascensore: salvato da Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ragazzo scomparso: ricerche lungo l’Idice a San Lazzaro

  • Rapina alla Coop di Loiano: fanno irruzione e portano via l'incasso

  • Si masturba davanti ai bambini a scuola, maniaco seriale arrestato in flagranza

Torna su
BolognaToday è in caricamento