Sant'Orsola: mangia fave e sta male, bimbo di 2 anni salvato in extremis

Il bambino inizialmente visitato per una sospetta frattura, poi le complicanze ed infine il ricovero, con tanto di trasfusione. Avrebbe mangiato pasta e fave all'asilo nido

Un bambino di due anni ha rischiato di morire in seguito a un episodio di anemia emolitica legata alla sindrome da favismo. A riportarlo è il quotidiano Il Resto del Carlino, che racconta come i genitori del bimbo, intervenuti quando dall'asilo nido li avevano chiamati per una sospetta frattura dovuta a una caduta, non sapessero nulla della indisposizione enzimatica congenita nota come favismo.

Il piccolo, dopo le cure ricevute all'ospedale Maggiore sul braccino fratturato, è stato dimesso lunedì scorso con un gesso. Il decorso però è cominciato a complicarsi: il bambino ha cominciato ad avere febbre alta, e il mattino dopo si è presentato agli occhi dei genitori con "un colorito tra il grigio e il giallo".

Di nuovo la corsa al Pronto Soccorso giovedì dove i pediatri, dopo avere escluso altre cause, hanno chiesto ai genitori se in famiglia fosse presente qualche parente favico. Proprio lunedì, il bambino avrebbe mangiato alla mensa dell'asilo nido un piatto a base di fave. Una volta scoperta l'ipotetica causa, la conferma: al bimbo la reazione anemica aveva dimezzato la conta di globuli rossi nel sangue: ricoverato d'urgenza nel reparto di ematologia pediatrica, al piccolo è stata somministrata una trasfusione ematica, che è riuscita a stabilizzare il sistema cardiocircolatorio appena in tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

Torna su
BolognaToday è in caricamento