Lavoro, il 30 marzo sciopero del settore pubblico

Per giovedì prossimo il sindacato Usb ha proclamato una giornata di astensione dal lavoro nel settore pubblico. Previsti disagi nella sanità, nell'educazione, e nei servizi dei Vigili del Fuoco

L’Organizzazione sindacale Usb pubblico impiego ha proclamato per l’intera giornata del 30 marzo uno sciopero generale dei dipendenti pubblici di tutto il comparto, compresi i settori della scuola, vigili del fuoco, e lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale.

"Dal 1°aprile l'INAPP ( Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche - ndr), vigilato dal Ministero del Lavoro -si legge nel comunicato di Usb- potrebbe infatti licenziare i suoi precari storici. Tutti i lavoratori e ricercatori hanno deciso di mobilitarsi per chiedere i fondi necessari per mettere in sicurezza l’INAPP e poter aprire un percorso di stabilizzazione per il personale precario.

Palazzo D'Accursio informa che potrebbero verificarsi rallentamenti e/o disservizi nelle attività dell'Amministrazione comunale. 

Per la sanità lo sciopero è articolato da inizio turno del 30 marzo a fine dell’ultimo turno della stessa giornata.

L’Ausl di Imola ha già fatto sapere che garantirà le urgenze ed i livelli minimi di attività previsti dal contratto in caso di sciopero, come da normativa di riferimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento