Oggi sciopero generale, dai trasporti alle scuole: venerdì di disagi

Le informazioni aggiornate sullo stato di treni, aerei, bus, accessi al pronto soccorso e scuole

Oggi è indetto lo sciopero generale. I servizi di trasporti, scuole e ospedali saranno destinatari della protesta indetta dalle sigle di alcuni sindacati di base come Usi, Cub, Sgb, Sial Cobas.

L'agitazione è stata indetta in tutti i settori pubblici e privati e durerà, in alcuni casi, anche 24 ore. Le motivazioni sono varie, dall'aumento degli stipendi per la scuola, all'abolizione dell'alternanza scuola-lavoro, ma anche contro una manovra considerata "né popolare, né espansiva". Qui di seguito la situazione aggiornata, settore per settore.

Sciopero Bologna: la situazione dei bus 

Rilevante l'adesione -stando ai dati Tper- del personale impiegato. Per i servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio.

Per le linee urbane di Imola verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall'autostazione, fino alle ore 8.20 al mattino e fino alle ore 19.20 alla sera.

Per i mezzi urbani, extraurbani e del servizio Taxibus di Ferrara saranno garantite solamente le corse dai capilinea periferici, centrali e intermedi con orario di partenza fino alle ore 8.15 al mattino e fino alle ore 19.15 alla sera.

Sciopero Bologna: la situazione dei treni

Nelle prime ore della mattinata non si registrano particolari disservizi, con i convogli che presentano in media circa 10 minuti di ritardo, ma con alcuni treni a lunga percorrenza con tempi di attesa anche di un'ora. Se chi viaggia in autobus o sui treni Tper potrà trovarsi difronte a disagi conseguenti la mobilitazione (qui autobus e treni Tper, le info), meno difficolà dovrebbero incontrare gli utenti delle Frecce Trenitalia. Una nota di FS, infatti, tranquillizza così: "Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcuni sindacati autonomi - dalle ore 21.00 di giovedì 25 alle 21.00 di venerdì 26 ottobre - in adesione a uno sciopero generale".

Per gli altri treni nazionali - continua la nota - "si prevedono ripercussioni molto limitate. Si ricorda comunque che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com.

Gli imbarchi e gli arrivi al Marconi di Bologna sono iniziati senza intoppi o ritardi. Da metà mattina partenze e arrivi registrano in media una ventina di minuti di ritardo, con due o tre voli cancellati. Oltre a scuola, bus e treni, anche venerdì 26 ottobre, scioperano per 24 ore i lavoratori della società di handling Mh dell'Aeroporto Marconi. Lo scalo bolognese rende noto che potrebbero verificarsi disagi nella fruizione dei servizi aeroportuali (qui la situazione in tempo reale). Per informazioni sui voli, si consiglia di contattare la propria compagnia aerea.

Sciopero sanità: prestazioni garantite

Anche nei Pronto Soccorso cittadini non si registrano particolari code rispetto al solito, con i codici verdi che si assestano in tempi di attesa medi di 100 minuti. Per quanto riguarda l’Azienda Usl di Bologna, lo sciopero interessa gli operatori dell’area comparto (infermieri, operatori socio sanitari, tecnici sanitari, ostetriche, personale della riabilitazione e amministrativi) e della dirigenza medica, area sanitaria, tecnica, professionale e amministrativa. L’Azienda Usl di Bologna "assicura i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento".

Sciopero Bologna, scuole a rischio

Questa la situazione delle scuole bolognesi, con il sindacato che parla di "alcuni istituti chiusi". Restano coinvolti tutti i comparti pubblici, compreso il personale docente e ATA (amministrativo, tecnico e ausiliario). A rischio dunque le lezioni. I motivi del fermo, indetto dalle sigle sindacali Usi, Cub, Sgb e Sial Cobas, riguardano le assunzioni, gli aumenti in busta paga e il diritto al pensionamento a 60 anni o con 35 anni di contributi, per il personale ATA, oltre alla riduzione dell'orario di lavoro. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento