Mense, sciopero dei lavoratori Elior: 5mila pasti a rischio

Continua a oltranza lo sciopero delle cuoche e dei cuochi delle mense del Gruppo Elior, multinazionale attiva nel settore della ristorazione

Foto CGIL

Continua a oltranza lo sciopero delle cuoche e dei cuochi delle mense del Gruppo Elior, multinazionale attiva nel settore della ristorazione.
Questa mattina, il 70% dei 60 lavoratori della "Nuova Emilia" di Zola Predosa è rimasto con le braccia incrociate dalle 6.30 alle 11. La cucina centralizzata prepara tra i 4.000 e i 5.000 pasti al giorno, che vengono poi distribuiti a diverse aziende del territorio, in particolare nel Comune di Valsamoggia ma anche a case di cura e scuole, come quella elementare di San Lazzaro.

"Sono il motore di questo Paese", spiega Francesco Devicienti di Filcams-Cgil. Uno stato di agitazione, proclamato da Filcams-Cgil,Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil che prevedeva inizialmente un pacchetto di otto ore di stop iniziato lunedì scorso, quando a rimanere senza pranzo sono stati gli autisti di Tper che hanno trovato chiuse le porte delle mense in via Battindarno e via Ferrarese. Ma non solo i dipendenti di Bologna stanno protestando, stato di agitazione anche a Rimini.

Tra i motivi della protesta le "persistenti condizioni precarie con cui l'azienda tratta i suoi lavoratori". In particolare, per i 289 dipendenti del gruppo Elior, insieme ai 47 di Gemeaz si tratta di "cedolini errati, pagamenti non corretti, ferie sottratte, permessi mai goduti e ore di straordinario non pagate", spiegano le sigle sindacali. A questi si aggiungono anche "le pessime condizioni delle attrezzature e e degli spazi di lavoro che incidono fortemente sulla salute dei lavoratori" . (dire)

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • SuperEnalotto, in Emilia sfiorato jackpot più alto del mondo

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • A Bologna il migliore è il Forno Brisa: si aggiudica 3 "pani" Gambero Rosso

Torna su
BolognaToday è in caricamento