Caviale da storione protetto: sequestro all'aeroporto Marconi

Confezionato in 8 vasetti da 100 grammi cadauno era stato nascosto tra gli effetti personali

800 grammi di caviale di storione appartenente alla famiglia “acipenseridae”. I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bologna in serivizo all'Aeroporto MArconi, congiuntamente ai finanzieri del I Gruppo Bologna, hanno sequestrato nei giorni scorsi uova di storione  rientrante nell’Allegato “B” del Reg. CEE n. 338/97, relativo alla protezione di specie della flora e della fauna.

Il caviale confezionato in 8 vasetti da 100 grammi cadauno, sprovvisto della necessaria documentazione ovvero regolare certificato CITES, era stato abilmente nascosto tra gli effetti personali nei bagagli al seguito del passeggero, al quale è stata applicata la sanzione pecuniaria di 5mial euro.

VIDEO| Controlli all'aeroporto: sequestrato caviale illegale

Dal 1° Gennaio 2017 la Guardia di Finanza è la forza di polizia deputata ai controlli sul commercio di specie protette e al contrasto di specie tutelate negli spazi doganali ai sensi del D.Lgs 177/2016 che trasferisce ad essa le funzioni del disciolto Corpo Forestale dello Stato in materia C.I.T.E.S
Nel 2018 la Guardia di Finanza ha eseguito più di 600 interventi e controlli che hanno permesso, unitamente ai funzionari doganali, di elevare ulteriori 3 verbali di constatazione per illeciti amministrativi in violazione a quanto sancito dalla Convenzione di Washington.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento