Rissa con un vigile urbano: Stefano Bonaga a processo

Fermato in motorino senza casco, da qui l'alterco tra il filosofo e un vigile. Bonaga in aula per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Controffensiva: il vigile gli avrebbe puntato una pistola contro

Stefano Bonaga, foto dal sito Iperbole

Stefano Bonaga approda nelle aule del Tribunale di Bologna. A trascinarlo davanti al giudice monocratico un vigile urbano, per l'accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

LA RISSA. Tra il filosofo e l'uomo della Municipale, il 24 ottobre del 2006, nacque un alterco dopo che Bonaga venne fermato mentre transitava su via Rizzoli a bordo del suo motorino, senza indossare il casco, come previsto per legge.
L'ex assessore e consigliere bolgonese, si sarebeb rifiutato di lasciare il mezzo per il sequestro, come intimato dal vigile. A quel punto il parapiglia: il filosofo sarebeb stato buttata a terra, ammanettato e portato al comando, per poi venire rilasciato subito dopo.

PISTOLA PUNTATA CONTRO. Con Bonaga è imputato anche un suo amico jazzista, che sarebbe stato presente in modo attivo durante quei concitati momenti in via Rizzoli, riprendendo tutta la scena con un telefonino. Il musicista aveva anche riferito che uno dei vigili avrebbe estratto un pistola puntandogliela ad altezza della testa.

DELL'ARMA NESSUNA MENZIONE NELLE CARTE. Singolare dimenticanza, sembrerebbe che nel primo rapporto dei vigili, della pistola non si parlasse affatto, mentre nel supplemento dell'informativa della municipale portato in Procura successivamente comprave un riferimento all'arma che, secondo la relazione, era stata estratta sì ma mai puntata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ESPOSTO DI BONAGA. Sulla vicenda Bonaga aveva presentato un esposto in Procura perché valutasse il comportamento dei vigili. Oggi, alla quinta udienza del processo, il filosofo, seduto accanto al suo legale, è stato per la prima volta presente in aula: così ha sentito i vigili che sostanzialmente hanno riconfermato la loro versione. Prossima puntata della querelle Bonaga-Municipale il 16 novembre, data fissata per l'udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Maxi rissa in Piazza Verdi, volano pugni e bottiglie: "Un inferno mai visto prima"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, calo contagi e casi attivi: guarito oltre il 73% dei contagiati

Torna su
BolognaToday è in caricamento