'Truffa ai danni dello Stato': condannato un minorenne

Per i giudici del Tribunale dei minori il ragazzo, spinto dai genitori, ha mentito sulla sua situazione per accedere ai benefit destinati ai soggetti fragili

Un anno e 500 euro di multa, con la sospensione condizionale della pena. E' la pena comminata dal tribunale dei minori di Bologna nei confronti di un 17enne, condannato per truffa ai danni dello Stato.

La vicenda risale a ottobre 2017, in seguito a un approfondimento investigativo. In pratica il giovane si presentò negli uffici della Questura, dicendo di essere arrivato in Italia solo e di non avere mezzi di sostentamento.

In seguito a degli accertamenti è però risultato che il ragazzo era giunto assieme al padre, poi ripartito per l'Albania. Il 17enne però fu ospitato in una comunità, a spese della collettività. Oggi la pronuncia dei giudici, presieduti dal presidente Spadaro. Il ragazzo -questa la sintesi della sentenza- ha mentito dichiarando il falso alle forze dell'ordine, e così realizzando il "progetto criminoso preordinato dai genitori", che hanno probabilmente orchestrato il tutto per 'sistemare' il minorenne.

Il fenomeno non sarebbe sporadico: di recente infatti si è notata a una tendenza all'aumento di casi di minori stranieri non accompagnati che finiscono nelle comunità della regione, aumenti anomali anche in luce dei picchi nei fenomeni migratori, e con una preponderanza di provenienze da oltre l'Adriatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento