Muri via Petroni, i comitati: 'Ok il premio ma Comune si impegni'

L'Associazione via Petroni e dintorni replica al premio 'Turrita d'Oro' conferitogli dal Comune, chiedendo però misure più concrete contro vandalismi e 'movida fracassona'

I residenti di via Petroni ringraziano per la Turrita d'argento ai cittadini che puliscono i muri, ma tornano anche a criticare il Comune di Bologna per quanto a loro avviso non fatto per la tutela delle vivibilità nella zona universitaria.

"Ci preme sottolineare -replicano i comitati in una nota- che i gravissimi problemi che affliggono i residenti di quella zona e più in generale di molte altre parti del centro storico, restano sempre in attesa di soddisfacenti soluzioni e soprattutto di essere affrontati in modo efficace ed adeguato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi ha ripulito in muri di via Belle Arti (imbrattati di nuovo pochissimi giorni fa) e via Petroni, auspica provvedimenti anche grazie "alle nuove prerogative affidate al Sindaco dai recenti decreti legge in materia di governo delle citta, possa finalmente trovare il modo di garantire e tutelare maggiormente la salute, il decoro, la quiete e la sicurezza di tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento